Utente 434XXX
Spett.Le staff medico,
Volevo chiederVi se una persona che ha l'udito ad un solo orecchio, quale sarebbe la sua percentuale di invalidità? rientrerebbe nelle categorie protette? e poi avrebbe diritto ad un assegno di invalidità, e se si, di quale importo?
Grazie in anticipo e Buon lavoro...
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
In ambito d'invalidità civile non raggiunge il minimo previsto (34%) e pertanto è da considrare non invalido.
[#2] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
per avere diritto ad un assegno se non ha compiuto i 65 anni di età deve avere una percentuale di invalidità pari o superiore al 74%, che si ottiene sommando tutte le patologie presenti non solo la capacità uditiva.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Valuti se ha altre patologie oltrew alla ipoacusia monolaterale.

Dr. M. Golia - medico legale e del lavoro - Brescia
[#4] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Consideri che i danni monolaterali proprio perchè compensati dall'altro orecchio hanno un valore limitato.
saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Esistono le tabelle di legge del 1992
Dr. M. Golia
[#6] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
una ipoacusia gravissima monolaterale con l'orecchio migliore normoacusico è tabellata 15%.
saluti
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Quindi non è invalido civile (il minimo previsto è il 34%).

Dr. M. Golia - Presidente Commissione Invalidi
[#8] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore.
Per le motivazioni su esposte,
sia per la prma che
per seconda domanda.
Penso proprio di no.

Cordialmente La saluto.

[#9] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
E' molto probabile che le patologie sopraesposte non comportino una invalidità civile ,bisogna però esaminare tutta la documentazione e le patologie nel loro insieme.
saluti
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Presumibilmente non è invalido civile.

Dr. M. Golia
[#11] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
andrebbe visitato ed esaminata la documentazione per scrupolo.
saluti
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
E' inutile !
[#13] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
non si può dire , bisogna considerare tutte le patologie del paziente non soltanto la più grave per lui.
saluti
[#14] dopo  
Utente 434XXX

Iscritto dal 2007
Innanzi tutto grazie a tutti x le risposte.
Altre patologie "visibili" è la vitiligine alle barccia, gambe e un pò sul viso e una piccolissima deformazione labiale.
[#15] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
FROSINONE (FR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
no la vitiligine non è una patologia invalidante e neanche alterazioni estetiche, lo sono esiti stabili di patologie dei vari organi o apparati valutati secondo tabelle ministeriali del 1992.
saluti
[#16] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore.
La vitiligine è una malattia non contagiosa caratterizzata dalla comparsa sulla cute o sulle mucose, di chiazze non pigmentate, ovvero di zone dove manca del tutto la fisiologica colorazione dovuta al pigmento, la melanina, contenuto nei melanociti. I melanociti resterebbero vitali, ma smetterebbero di produrre melanina.comunque non è una patologia invalidante.