Utente 152XXX
Salve,
scrivo perché a mia mamma (69 anni), a seguito di una colonscopia, è stato riscontrato un brutto polipo (parole del medico).
Oggi è arrivato l'esito della biopsia, ma non riesco a capire quanto devo preoccuparmi.
Vi scrivo ciò che c'è scritto:

Notizie cliniche:
Neoformazione ulcera stenosante il lume.
Neoplasia ? (il punto interrogativo l'hanno messo loro).

Descrizione macroscopica:
7 frammenti il maggiore di 0,4 cm (DC)

Diagnosi:
Adenocarcinoma G3 (CDX2+, CK7-, ER-, sinaptofisina-)

L'operazione per la rimozione del polipo è già stata fissata al 18 marzo, oggi ha fatto la TAC e l'esito lo avremo lunedì, nel frattempo volevo vederci più chiaro, dato che il web è fumoso e poco comprensibile.

Grazie per la disponibilità.

Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Quello che precede il punto interrogativo sono le notizie cliniche fornite all'anatomopatologo.
Si parla di una neoformazione ulcerata che stenotizza(restringe) il lume e non di un polipo.
Tale neoformazione ulcerata è, alla diagnosi anatomopatologica, un tumore(adenocarcinoma)

[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Come temevo.. Grazie per la risposta così veloce!
Ormai resta solo aspettare l'esito della TAC e l'operazione per l'asportazione, che avverrà il 19/03.
So che non può fare previsioni a distanza, ma, a occhio, dice che se l'operazione va bene, potremmo stare più tranquille?

Grazie ancora per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza e senza una stadiazione, almeno pre-operatoria, è impossibile fare previsioni. Tutto dipende dallo stadio del tumore, che è in relazione: alla profondità di infiltrazione del tumore nella parete del viscere, alla presenza di linfonodi con cellule tumorali ed alla presenza di eventuali metastasi in altri organi.
Mi tenga informato sul risultato della TAC, solo allora potrò rispondere alla sua domanda.
Prego.
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore,
abbiamo ricevuto il risultato della TAC.

TC dell'addome completo con MDC - TC torace con MDC

Indagine eseguita senza e con mdc per via endovenosa.
In ambito toracico qualche stria fibro-sclerotica in esiti specifici in sede apicale bilateralmente.
Non lesioni parenchimali con carattere di attività.
Non lesioni a significato sostitutivo.
Non versamento pleurico.
Trachea e grossi bronchi regolari per calibro e decorso.
Non macroadenopatie in sede ilare, mediastinica e ascellare.
In ambito addominale il fegato è normale per dimensioni e indenne da evidenti lesioni focali.
Non dilatate le vie biliari intra ed extraepatiche.
Milza di normali dimensioni indenne da evidenti lesioni focali.
Pancreas di normale morfologia anch'esso indenne da lesioni.
Non masse surrenaliche.
Reni in sede abituale, il destro appare ruotato sull'asse longitudinale in senso antiorario.
Bilateralmente la corticale è conservata.
Al III medio del rene di sinistra, nei piani posteriori, ad estrinsecazione prevalentemente esorenale, si riconosce l'esistenza di formazione grossolanamente rotondeggiante a contorni netti, a densità superiore rispetto a quella dell'acqua, iperdensa nelle scansioni senza mdc e priva di enhancement con mdc, compatibile pertanto in prima ipotesi con cisti emorragica.
Il rilievo, a giudizio clinico, sarà meritevole di controllo nel tempo.
Entrambi i reni sono normalmente secernenti.
Nulla alla vescica.
Non versamento libero in addome.
Non adenopatie intra o retroperitoneali.
Non versamento libero in addome.
Modesta coprostasi.

Scusi per il "papiro", ma erano due pagine di esiti.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla referto trascritto non si evidenziano metastasi macroscopicamente evidenti a carico di organi e linfonodi.

Queste sono buone notizie che ci confortano e ci danno ulteriore speranza sulla radicalità dell' intervento chirurgico

L'esame istologico sul pezzo e sui linfonodi servirà a confermare le aspettative. Da questo esame scaturirà la definitiva stadiazione e la utilità o meno di eseguire terapie(chemioterapia)adiuvanti.
A risentirci.
[#6] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Meno male, le Suo parole mi rincuorano non poco.
La prossima settimana mia mamma entra in ospedale, incrociamo le dita e speriamo vada tutto bene.

Grazie ancora di cuore per la disponibilità e la velocità nelle risposte.

Buona giornata.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
In bocca al lupo.
Ci tenga informati.