Utente 311XXX
Buongiorno,

volevo alcune informazioni su un problema di cui soffre mia madre da circa un mesetto. Parto dal presupposto che mia madre è fortemente anemica e solo da poche settimane ha deciso di prendere il ferro. Ha orari sballati (si addormenta alle 5, si sveglia tardi etc), è sovrappeso e da qualche anno soffre di attacchi di tachicardia sopraventricolare con rientro (una volta è arrivata ad avere anche 300 battiti al minuto).

Da un po' di giorni ha iniziato ad avere al risveglio battiti molto lenti (59) con pressione a 50.
Al risveglio è molto pallida, stanca a ha un sonno - a suo dire - strano.

Io non so che fare e mi sto preoccupando.
Da cosa può dipendere?

Ringrazio anticipatamente
Cordiali Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è chiaro se sua madre assuma o meno farmaci per il problema della tachicardia e che potrebbero giustificare i sintomi che riporta....(in genere sono dei betabloccanti). Comuqnue è un vero peccato perchè sua madre può tranquillamente guarire con una semplice ablazione transcatetere che in mani esperte è sicura e con quasi certezza risolutiva.
Cordialmente