Utente 339XXX
Buongiorno,
con la presente comunicazione desidererei un parere su un intervento sostenuto da una mia cara parente.

Si tratta di una ragazza di 34 anni che, a seguito di forti aritmie tachicardiche (perdonatemi se la terminologia non dovesse essere corretta), ha eseguito 4 giorni fa un intervento di ablazione transcatetere per la risoluzione del problema sopra esposto. I primi giorni del post operatorio tutto ok; da ieri è invece tornata a percepire una sensazione di cuore "strano":" sente" il battito nel petto, con leggere aritmie..insomma la percezione che qualcosa ancora non funzioni.

Lo staff medico aveva assicurato la molto probabile se non sicura scomparsa dei fenomeni tachicardici, e per questo motivo le è ritornata la comprensibile paura del ripresentarsi del fenomeno. Attualmente assume solo cardioaspirina. Questa sensazione strana è normale nel decorso post operatorio?
Ritenete sia necessario un' immediata visita cardiologica?
Grazie per la gentile Collaborazione.
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' normale....
Sono probabilmente delle banali extrasistoli, le stesse cheprima dell'ablazione innescavano gli episodi di tachicardia....Potrà sembrare paradossale, ma in alcuni casi dopo un'ablazione di successo, le extrasistoli possono essere avvertite anche maggiormente di prima, poichè non è l'extrasistolia che viene trattata con l'intervento, ma la tachicardia....è su questa che deve focalizzarsi l'attenzione della paziente. Se non ha più gli episodi prolungati di prima può tranquillizzarsi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 339XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dott. Rillo,
innanzi tutto La ringrazio sentitamente per la Sua tempestiva risposta!
Per concludere approfitterei della Sua disponibilitá per chiedere se la percezione dell'extrasistolia descritta è temporanea, oppure dobbiamo intendere una convivenza duratura con il problema.
Nuovamente grazie!

Cordiali Saluti