Utente 315XXX
Buongiorno, Vi scrivo per avere una vostra opinione riguardo ai referti delle analisi che mi sono arrivate e per sapere come comportarmi.
Ho dalla nascita un deficit immunitario per il quale ogni anno faccio delle cure. Inoltre ho avuto una brutta intossicazione alimentare a luglio dell'anno scorso e mi sono trascinata nausee e fastidi intestinali fino a Natale. Ho fatto colonscopia e gastroscopia a settembre ma erano negative. Gli esami tra l'altro, a parte la bilirubina alta, sono sempre stati nella norma, nonostante le nausee e diarrea alternata a stipsi che ho da agosto...
2 sett fa ho avuto una gastroenterite acuta con ricovero ospedaliero a causa principalmente di svenimenti, vomito e diarrea con febbre oltre i 38.5 persistente. Gli esami del sangue si sono sballati e mi hanno detto di ricontrollarli dopo 3 giorni e così ho fatto, ma i risultati sono questi: (riporto solo quelli sballati)
globuli bianchi 3,70 (lieve leicopenia)
HCT 36,9 / MPV 8,8. / PCT 0,148 /PCR 1,76
ma soprattutto nei tamponi rettali e nelle feci Staphylococcus haemolyticus(89% probabilità ???? Che significa?)escherichia coli, candida albicans e queste senza quantità ...e nelle urine enterococcus faecalis.(99%probabilità >100000 ufc/ml)
Il gastroenterologo mi ha dato un antibiotico al quale sarei sensibile (da antibiogramma) moxifloxacina ma io sono allergica agli antibiotici in genere...ho provato anche questo ma mi ha dato allergia!
Come si può curare in modo alternativo? O può essere che passano con alimentazione regolata e probiotici? Aiuto!! Continuo ad avere diarrea alternata a feci chiare semiformate e mal di stomaco e vertigini!!!!! È grave?
Grazie Saluti Cinzia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
al di là della difficoltà di orientarsi in una descrizione così vaga (quale tipo di «deficit immunitario»? che significa «allergica agli antibiotici in genere»? che significa «anche questo mi ha dato allergia»?), non è detto che la terapia antibiotica possa risolvere completamente i disturbi che riferisce («diarrea alternata a feci chiare semiformate e mal di stomaco e vertigini»).
Questo perché in teoria i disturbi intestinali potrebbero non avere relazione con quanto sviluppato nelle colture e il Suo problema potrebbe avere altra origine.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
mi scusi ma non mi sono spiegata bene, ha ragione..
Io sono in cura dall'immunologo/allergologo da circa 15 anni, ho iniziato ad andarci a 16 anni per dermatite atopica dalla nascita, ero completamente cosparsa (tranne sulla cute dei capelli) ed era una grande sofferenza. Il mio immunologo invece di darmi il solito cortisone a dosi industriali come hanno fatto in molti prima, mi ha fatto controllare il sistema immunitario, constatando che era pari a quello di un bambino di 3 anni..ha iniziato pertanto delle cure ogni anno con iniezioni per rinforzarle e aiutare l'organismo a stare meglio...dopo 5 anni e da lì non ho più avuto alcun tipo di problema cutaneo.Ora ho 33 anni e il problema non si è più ripresentato.
L'anno scorso a luglio ho iniziato ad avere problemi intestinali, forse dovuti ad un intossicazione alimentare, ma in realtà nessuno ha ben capito con certezza cos'è successo...continue nausee, vertigini e diarrea persistente.. è risultato però che ho fatto toxoplasmosi, mononucleosi e citomegalovirus. (superati)
Il problema è che in seguito a 2 gastroenteriti acute il mese scorso ho avuto una leucopenia e pertanto l'immunologo ha deciso di darmi un'ulteriore cura per alzare le difese immunitarie. Ora sto prendendo TAD 600 (1 puntura i.m. a giorni alterni x 10 punture) e ZADAXIN 1.6 (1 puntura i.m.ogni 15 gg. per 3 punture e poi una al mese fino a novembre). Il problema è che ho sempre male alle ovaie ora, gambe e braccia "tagliate", stanchissime, e un leggero gonfiore alle mani e caviglie al risveglio...
Possono essere effetti collaterali di ZADAXIN? o di TAD 600?
I batteri dopo una seconda analisi feci urine sono spariti, salvo la candida intestinale.
Le allergie a vari medicinali che hanno dato immediata irritazione cutanea e vertigini forti dopo un paio d'ore dall'assunzione sono diversi: moxifloxacina, metronidazole, Norfloxacina, aspirina..pertanto evito di assumerli in genere nel dubbio...
Mi sconsigliano le prove allergiche ai medicinali in ospedale...
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Mi perdoni ma la questione continua a non essermi chiara: capirà che espressioni come «il sistema immunitario [...] era pari a quello di un bambino di 3 anni» e «ha iniziato pertanto delle cure ogni anno con iniezioni per rinforzarle e aiutare l'organismo a stare meglio» non aiutano molto.
La stessa «leucopenia», a meno che certi valori non raggiungano limiti critici (che necessitano di inquadramento clinico), non richiede un trattamento. Può darsi che il collega abbia prescritto la terapia per un motivo diverso.

Il quadro clinico attuale («male alle ovaie ora, gambe e braccia "tagliate", stanchissime, e un leggero gonfiore alle mani e caviglie al risveglio») deve essere valutato con il curante ed eventualmente con l'immunologo.

Per quanto riguarda le «allergie ai vari medicinali», trovo che la questione debba essere ridiscussa con un allergologo esperto in reazioni a farmaci, dal momento che risulta alquanto improbabile che una stessa manifestazione - peraltro teoricamente riconducibile ad altra genesi - possa essere sostenuta da principi attivi così diversi attraverso meccanismi immunologici.
Le valutazioni e i test per farmaci si eseguono nelle strutture ospedaliere competenti in materia e nel Suo caso esisterebbe l'indicazione ad eseguirli, a meno che non abbia già a disposizione farmaci alternativi efficaci di riferimento.
Saluti,