Utente 200XXX
Ho 75 anni e due anni fa mi è stata impiantata una protesi all'anca destra. Nel decorso postoperatorio ho fatto riabilitazione presso centri specialistici, ma mi è rimasto un dolore e una debolezza alla parte anteriore della coscia destra che avverto quando cammino, soprattutto in salita, e che prima dell'intervento non avevo. Ho fatto massaggi, elettroterapia, tecarterapia, ultrasuoni, palestra, nuoto, iniezioni di Dobetin, ma il fenomeno non mi è scomparso. Ho fatto varie indagini diagnostiche, dalle quali è risultato che l'artroprotesi è a posto. In particolare, un esame elettroneuromiografico ad ago coassiale eseguito un anno fa nei muscoli quadricipite, tibiale anteriore, gastrocnemio bilateralmente, non ha evidenziato elementi patologici ed ha concluso, però, con la frase: "Reperti compatibili con polineuropatia sensitiva assonale". Cosa significa?
Preciso che sono in cura da diversi anni con Sivastin 10 mg e che, quando l'ho sospesa per un mese dietro consiglio del mio medico, non ho ottenuto alcun risultato.
Chiedo cortesemente un vostro consiglio a riguardo, perchè camminare mi diventa sempre più doloroso (quando sto fermo o guido l'auto non avverto niente). Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nicolosi
24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Le consiglio per prima cosa di consultare un neurologo, dopo di che valuti se è il caso di rifarsi visitare di nuovo dall'ortopedico
Auguri