Utente 305XXX
Buongiorno a tutti,
sono una ragazza di 25 anni, alta 1.58 x 46 kg. Pratico attività fisica non agonistica da almeno 4 anni, mi alleno mediamente 4 volte a settimana o in palestra o andando a correre.
Questo weekend mi sono probabilmente sforzata troppo (venerdì ho seguito un corso di gag in palestra per un'oretta e poi ho corso 10 km e sabato sono di nuovo andata a correre e ne ho percorsi 15. In più la sera del sabato ho portato tacchi alti per diverse ore - non so se questo influisca, ma penso possa aver peggiorato la situazione-).
Il problema è che attualmente provo un dolore/fastidio che pare infiammatorio all'altezza dell'anca dx, precisamente nel punto in cui sento "sporgere" l'osso. Tale dolore mi crea un po'di difficoltà nel camminare, nel salire le scale e nell'accavallare le gambe. Non noto però gonfiore o simili. Questa sera proverò a sentire il mio medico di base per eventuali visite specialistiche, che però, si sa, hanno lunghi tempi di attesa. Sono ovviamente a riposo dall'attività fisica e sto applicando ghiaccio e una pomata antinfiammatoria (voltaren). Mi chiedo: posso fare comunque attività fisica (leggera) nel caso mi passi il dolore nei prossimi giorni? DI cosa potrebbe trattarsi (nei limiti comprensibili di un consulto online di cui mi rendo perfettamente conto) ?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La sede indicata non ha nulla a che vedere con l'anca: se ho capito il dolore è sul gran trocantere e quindi presumibilmente all'inserzione su di esso di uno o più muscoli. Bisogna che l'ortopedico o il medico fisiatra La visiti per capire sede e causa del dolore. È ben evidente che l'attività fisica potrà essere ripresa quando il problema sarà del tutto risolto, e con ggradualità. Fino ad allora tutte le attività che coinvolgono gli arti inferiori vanno sospese:il dolore è un campanello d'allarme che ovviamente non va ignorato.
Cordiali saluti