Utente 259XXX
Salve signori medici! Vorrei chiedervi una cosa che forse vi sembrerà stupida: mi è capitato circa 3/4 volte in oltre due anni di avere un piccolo e momentaneo problema di minzione, ho dovuto cioè spingere per urinare. Non ho avuto altri sintomi e ho effettuato, per altri motivi, una ecografia completa dell'addome risultata nella norma. E' possibile che questo piccolo e momentaneo disturbo sia dovuto ad intensa attività sessuale con coito interrotto che ha creato una piccola congestione prostatica transitoria (è una mia congettura eh), oppure può essere dovuto, dato che se non ricordo male è capitato di mattina, all'erezione mattutina che mi ha portato ad essere eccitato (per urinare però ho aspettato che l'erezione passasse)?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci scrive è complesso ma tutto possibile.

Senta ora in diretta comunque il suo andrologo di fiducia per le conferme finali delle sue ipotesi di causa.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della celere risposta dottore! Io ne ho già parlato con il medico a dire il vero, ma non ha dato peso alla cosa data la fugacità del fenomeno. Mi ha fatto altre domande su sintomi inerenti alla prostatite, ma io altri sintomi non ne ho. Ho fatto anche un questionario in internet per la prostatite e il risultato è stato che non ho sintomi di prostatite o che i sintomi sono talmente lievi e fugaci che non fanno sospettare un interessamento prostatico.

Mi faccia capire meglio: lei ritiene plausibile che un uomo che si sveglia eccitato possa, saltuariamente, avere qualche difficoltà ad urinare? Il motivo sarebbe un restringimento dell'uretra o cos'altro?
Nel caso la causa fosse un'attività sessuale intensa con coito interrotto basterebbe semplicemente cambiare le abitudini sessuali?
Se la prostata fosse stata congestionata o fosse in atto una prostatite cronica si sarebbe visto dall'ecografia?
So bene che non potete fare diagnosi via internet e senza visitare, ma la sua ipotesi diagnostica per un disturbo così lieve e capitato qualche volta nell'arco di anni qual è?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le sue domande e le risposte ai quesiti che da solo si pone, le ripeto, deve verificarle in diretta con il suo urologo od andrologo di riferimento; la mia ipotesi diagnostica, da questa postazione, viste le complesse, anche se un pò banali, questioni da lei poste, rischia di essere non corretta e a lei non utile.

Ma anche qui si è già dato lei una risposta, infatti "un disturbo così lieve e capitato qualche volta nell'arco di anni" difficilmente indica un problema soprattutto a livello della ghiandola prostatica.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Mi rendo conto che il disturbo è banalissimo dato che mi è successo solo qualche volta e mi pare che lei concordi con il mio medico che dice che non è il caso di dar troppo peso ad un sintomo così fugace. Il medico mi ha detto inoltre che se si trattasse di problemi prostatici i sintomi sarebbero più intensi e costanti e non scomparirebbero nel giro in una mezz'ora, si trova concorde su questo?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sicuramente!

Le parole del suo medico sono pienamente condivisibili.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Grazie della disponibilità dottore! Saluti!