Utente 308XXX
Gentili Dottori, premetto che sono cardiopatico ed ho fatto un angioplastica quasi tre anni fa, da circa due mesi ero stato inserito in un gruppo sperimentale di un nuovo farmaco "rivaroxaban" da 2,5 mg" due volte al giorno ma facendo alcune ricerche su internet ho letto che può avere più effetti negativi che positivi e tra l'altro non ero stato messo a conoscenza che non ci fosse un antidoto per questo anticoagulante di mia iniziativa l'ho sospeso ed ho sospeso anche un antidepressivo efexor 37,5 per quanto possa avere bisogno di farmaci ma a 39 anni non si possono assumere tanti farmaci la sospensione di quest'ultimo e stata un pò tragica anche perché lo tolto senza scalare ma ci sono riuscito e non avverto senso di depressione l'unico mio problema che mi mette ansia e che continuo ad avere delle fitte al torace da entrambi i lati ed a volte ho come un senso di congelamento nel lato sinistro assumo 1/4 di lobivon al giorno cardioaspirina a pranzo e vytorin 10/20 la sera per colesterolo in più assumo ultimamente esapent da mille una al giorno e 6 gocce di lexotan al bisogno di solito solo la sera prima di coricarmi, la mia pressione e 120/80 con 75 battiti al minuto volevo sapere se queste fitte provengono dal cuore e quali esami potrei fare per escludere e tranquillizzarmi che ciò non dipenda dal cuore e in più se ho fatto bene a sospendere il nuovo farmaco preciso che il mio cardiologo che avevo tanta fiducia in lui (ora ovviamente svanita) non mi a mai detto che avrei avuto bisogno del cumadin o quindi non mi spiego perché mi ha fatto rientrare in questo programma ringrazio anticipatamente e spero di essere stato abbastanza chiaro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
credo che lei stia commettendo un grosso errore....Non và sospesa una terapia di propria iniziativa...Se le è stato dato il rivaroxaban non èper l'angioplastica che lei ha fatto, ma probabilmente perchè soffre di fibrillazione atriale, che rappresenta la principale causa di ictus cerebrale se non adeguatamente prevenuto con terapia anticoagulante (Coumadin o nuovi anticoagulanti orali). Tenga presente che al momento, però, il rivaroxaban può essere prescritto solo a pazienti con fibrillazione atriale cronica e non parossistica (Da indicazioni AIFA; lei ha una FA cronica ?????)...differentemente o assume il Coumadin o altre nuove molecole differenti dal rivaroxaban (sostanzialmente il dabigradan per l'età che ha).
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 308XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore la ringrazio tanto per la risposta e volevo dirle che il mio cardiologo non mi ha mai detto di soffrire di fibrillazione atriale e neanche di FA cronica.
Le scrivo i risultati del mio ultimo controllo quando ha deciso di inserirmi nel programma con il rivaroxaban:
Atrio sinistro: di normali dimensioni
Mitriale:lembi valvolari normali
Ventricolo sinistro :di normali dimensioni;spessori parietali conservati, normocinetico.
Aorta:di normali dimensioni l'aorta ascendente e l'arco;lembi valvolari normali.
Atrio destro: di normali dimensioni;
Ventricolo destro: di normali dimensioni;
Polmonare: di normale dimensioni;lembi valvolari normali;
Pericardio:assenza di versamento pericardioco.
Color-Pw-Cw doppler: nella norma
Conclusioni diagnostiche: cardiopatia ischemica con funzione sistolica ventricolare sinistra conservata.Pregressa PCI su IVA.
Dottore sarei lieto di avere una sua opinione.
Grazie anticipatamente.