Utente 340XXX
Da 3 settimane ormai ho uno strano dolore all'osso sacro.
Il dolore è più intenso alla destra del sacro e sembra provenire da "sotto". Alzandomi, sedendomi, facendo le scale, avverto una tensione proveniente da lì, come se i muscoli tirassero.
Il dolore è abbastanza costante invece quando sto seduto e tende ad irradiarsi alla zona lombare. Tanto che nei giorni "brutti", ogni mezz'ora devo farmi una bella passeggiata perché non riesco a stare seduto. Nei giorni un cui sto meno seduto, invece, il dolore sembra quietarsi molto.
Nei giorni peggiori, il dolore sembra abbracciare le natiche e scendere lungo le gambe.

Nota interessante: alla palpazione, ci sono due punti che sono dolorosi in modo bizzarro. Premendo sulla parte inferiore del gluteo SINISTRO, avverto un dolore trafittivo nella parte alta del gluteo DESTRO. Premendo affianco al coccige nella parte DESTRA, avverto un dolore trafittivo 5 centimetri più in alto.

Nota dolente: sarò poco pratico io, però la prima volta che questo mal di schiena/sacro si è manifestato erano 6 mesi fa, assieme a quella che gastroenterologo e proctologo hanno giudicato come "sindrome del colon irritabile" (bruciori anali, e basso ventrali). Alla domanda "e il mal di schiena?" hanno risposto "nessun nesso". Alla scomparsa del "colon irritabile", scompare il mal di schiena.

Ora 3 settimane fa riavverto i sintomi del "colon irritabile" (in forma lieve), e con lui il mal di schiena/sacro. Così prendo da bravo i miei fermenti lattici, e il colon si sistema, ma il mal di schiena no...
Possibile che non ci sia una relazione?

Comunque sia, mi limito a riportare i fatti.
Domani andrò dal mio medico di base per capire cosa fare, però sono un po' perplesso e volevo avere un'opinione prima di cominciare a rimbalzare tra specialisti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Premesso che ad oggi, 02 aprile, forse è un pò tardi per rispondere visto che ha postato la sua domada il 12 marzo e di questo me ne scuso personalmente.
Tuttavia, per quanto riguarda il suo quesito, debbo confessarle che la storia clinica è alquanto complessa per poterla sviscerare solo con un consulto on line.
Sicuramente ci sono molte cose da indagare e studiare per poter avere un quadro preciso della sua sintomatologia.
Auguri