Utente 340XXX
Gent.ssimi Dottori. Ho 24 anni.
Ho sempre sofferto, soprattutto in estate, col caldo di pesantezza alle gambe, sia con vita sedentaria che attiva. Provavo sollievo a dormire con le gambe alzate e con i getti di acqua fredda fatti la sera prima di andare a letto.

A 18 anni avevo sofferto così tanto, con la comparsa di lividi che il dottore mi fece fare esami approfonditi per Leucemia. Fortunatamente tutto ok.
Ho fatto vari controlli negli anni, anche per celiachia, stomaco (con gastroscopia), ecografia addominale, visita dal neurologo. Quest'ultima, l'ho fatta recentemente in seguito a una nevralgia lato destro a cui si accompagnava un senso di confusione e di stanchezza alle gambe. Il neurologo, con visita scrupolosa mi ha diagnosticato stress. In effetti il periodo è stressante. Sto prendendo degli integratori.
Il dolore alle gambe sembrava un dolore di affaticamento, le sentivo stanche, ora invece mi preoccupo perchè mi fanno male gli stinchi, in particolare se alzo la caviglia all'insù la parte che va in tensione (non so se sia un osso, un tendine o cos'altro) mi fa male ancora di più. E il dolore a destra è maggiore, soprattutto in corrispondenza del ginocchio. Se ricevo un massaggio, provo un pò di sollievo. Ed è rimasta una stanchezza anche alla parte alta, proprio alle cosce.
Qualche volta ho la sensazione che stiano per addormentarsi le gambe, i piedi o il braccio destro. Solo una sensazione però (la stessa che mi ha spinto ad andare dal neurologo).
Se può servire in inverno ho sempre le mani fredde (spesso con unghia viola), ma non mani rosse o altri fastidi.
Il mio NUOVO dottore generico (mi sono trasferita da poco), è un incompetente che quando sono andata per la nevralgia, non me l'ha diagnosticata. Ha detto che non ne aveva idea e dovevo andare dal neurologo. Insomma, non mi fido neanche per farmi indirizzare per degli esami.

Avevo pensato di fare un ecodoppler agli arti inferiori (venoso e arterioso). Può essere utile per valutare la presenza di problemi circolatori? Eventuali problemi circolatori sono necessariamente gravi?

Questo problema potrebbe essere anche non legato a questo campo ed essere un problema ortopedico (tendinite?). Io lavoro al pc 8 h al giorno e cammino a piedi per andare e tornare dal lavoro.

Vi ringrazio in anticipo.
In attesa di una vostra risposta.
Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di fornire una valutazione a distanza che risulti più attendibile di quella di chi ha la possibilità di osservarLa dal vivo.
I sintomi che lamenta non sembrerebbero escludere la possibilità di uno stato di insufficienza venosa ("Provavo sollievo a dormire con le gambe alzate e con i getti di acqua fredda fatti la sera prima di andare a letto"), mentre per altri versi suggerirebbero l'esistenza di un interessamento di tipo nevritico periferico, magari su base posturale.
E non è detto che le due condizioni non siano concomitanti.
Un esame clinico accurato potrebbe senza dubbio indirizzare verso un sospetto diagnostico e gli eventuali approfondimenti strumentali.

Sarebbe opportuno considerasse in ogni caso l'opportunità di confrontarsi con un Medico di base che risponda alla Sua fiducia, poiché questa figura professionale rappresenta una importante risorsa per Lei, a prescindere dagli approfondimenti specialistici cui ritenesse di doversi sottoporre e che potrebbero nel Suo caso essere indicati.
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Gent.ssimo Dott. Piscitelli, la ringrazio per la celere risposta.
In effetti sto provvedendo al cambiamento del dottore. Ma sembra che bisogna aspettare un mese per cambiarlo. La solita burocrazia inutile.

Il mio ragazzo, che alla buona, si intende di sport e di fastidi collegato allo stesso, massaggiando e toccando determinati punti, dice che un problema del modo di camminare: troppo svelto e sforzo troppo gli stinchi a suo avviso.
Se io ho valutato l'eventuale problema di circolazione è perchè in estate, al di là di questi recenti fastidi, ho sofferto di pesantezza alle gambe e allora ho fatto 2 + 2 e volevo prevenire in tempo eventuali situazioni.

L'ecodoppler può essere un esame utile?
Da cosa dovrei partire in attesa di confrontarmi con un dottore di base?

La ringrazio nuovamente.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Con tutto il rispetto per il Suo ragazzo, intendersi alla buona di sport è cosa un po' diversa dal vagliare ipotesi diagnostiche con competenze specifiche.
Un ecocolordoppler potrebbe in ogni caso essere utile.
[#4] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Gent.le Dottore, Lei ha assolutamente ragione. Non mi offendo perché è giusto quanto ha detto. Lui non è un professionista e non può fare diagnosi azzardate. Mi sono spiegata male, se Le ho raccontato la sua opinione non era per rafforzare le capacità intuitive del mio ragazzo ma, per dire che quando toccava determinati punti (lui dice che sono le fasce muscolari), io ho provato sollievo e stavo meglio. In effetti ieri, dopo un piccolo massaggio è andata meglio. Stamattina il dolore è minore ed è concentrato tra gli stinchi e la caviglia.
Farò comunque l'ecodoppler che mi dirà anche qualcosa sulla mia stanchezza alle gambe che ho particolarmente in estate. E rifarò le analisi del sangue per scrupolo.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.