Utente 291XXX
Buongiorno,
vorrei gentilmente un'informazione: nel 2007 mio padre è stato sottoposto ad una sostituzione della valvola mitralica. Hanno scoperto il suo problema nel 2005 definendolo " prolasso della valvola mitralica " .
Premettendo che questo problema cardiaco è stato riscontrato soltanto all'età di 53 anni, è possibile che l'avesse fin dalla nascita e non se ne sia mai accorto? ( A parte lui non ci sono casi similli nella sua famiglia )E soprattutto, questo problema potrebbe essere ereditario? Corro il rischio di svilluppare anch'io questo difetto cardiaco?

In attesa di una vostra risposta, vi porgo i miei più cordiali saluti
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Esiste un certo grado di ereditarietà nel prolasso valvolare, che è una patologia congenita.

Non tutti i prolassi mitralici, esitano poi in insufficienza valvolare, che necessita di trattamento chirurgico.

Esegua un ecocardiogramma di controllo se non l'ha mai eseguito prima d'ora.

GI