Utente 239XXX

Buonasera.
scrivo per chiedervi un consiglio in quanto ho qualche disturbo da parecchi giorni, circa 2 settimane e mezza; spero di non aver sbagliato sezione ed in caso mi scuso in anticipo
ultimamente ogni tre per due ho mal di gola (negli ultimi 2 o 3 mesi) e spesso mi viene la febbre. l'ultima volta che ho avuto la febbre un po alta è stato 2 settimane e mezzo fa, ma dall'inizio della settimana corrente, meglio da martedì ho di nuovo mal di gola, occhi rossi e febbre che va e viene senza mai superare di molto i 37... da questo pomeriggio ho anche avuto una forte diarrea con vomito.. non riesco a mangiare e l'unica cosa che vorrei sono dolci, yogurt in particolare, e non so se mangiarli o meno..

Ora, il mio medico (ed anche un altro dottere che mi ha visitato) ha detto che non ho niente ,forse è la condizione ambientale in cui vivo o lavoro (a lavoro c'è polvere). lui sostiene che possa essere anche autosuggestione in quanto la mia fidanzata deve operarsi di tonsille ma io escludo questa cosa, primo perchè non sono tipo che si lascia suggestionare, secondo perchè i miei sintomi mi sembrano decisamente reali.

avevo qualche residuo bianco di cibo in gola (mi ha detto che non erano placche ma residui) e siccome il mal di gola dura da un po' mi ha consilgiato dei gargarismi con acqua diluita con acqua ossigenata; io l'ho fatto stamattina ed ho visto la classica schiuma bianca che indicava la presenza di batteri e un saporaccio che tutt'ora non sono riuscito a fare andare via..

vorrei aggiungere alcuni particolari
- purtroppo faccio una vita molto attiva, mi alzo alle 8 (ma ultimamente sono fortunato se dormo fino alle 6) e torno a casa alle 21.30 o 22. in generale affronto una giornata che fisicamente mi stanca molto
- anche mentalmente devo affrontare una difficile situazione familiare, quindi anche da quel punto di vista sono decisamente stanco e demoralizzato; non so se queste due cose influiscono, so solo che tengo duro da 3 anni e non riesco a cambiare la situazione che non dipende da me..
- non so se questo influisce, ma ad agosto 2013 mi sono fratturato una mano e sono stato curato male: tutt'ora mi sto curando in quanto ho dolori da agosto e da qualche giorno s'è venuto a sapere che per esempio la frattura non era una ma tre.. su questa cosa potrei dire tante cose, ma prima di dilungarmi vi chiedo se serve che vi spiegihi questa storia o se non centra niente con i problemi che descrivo

grazie in anticipo per l'attenzione, spero possiate darmi un consiglio perchè qui mi dicono tutti che sto benissimo e che tutto è a posto, ma a me decisamente non sembra... sono sempre stato resistente, sono sempre stato in ottima salute ma ultimamente mi sento un rottame...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
É indubbio che in lei ci sia una componente ansiogena che può accentuare i sintomi. Per il resto farei una visita con lo specialista ORL per una valutazione diretta del disturbo faringeo.

Cordialmente


[#2] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si può parlare di febbre quando la temperatura corporea supera i 37,2 gradi.
Quanto racconta appare conseguenza del suo momento stressante.
Ad ogni modo può chiedere al suo medico di poter effettuare una routine ematochimica che inizi a far luce sul suo stato di salute.

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
grazie per le risposte. vorrei dire che oggi sto meglio: tutt i sintomi descritti ci sono ancora, ma in maniera meno pesante. Sono due giorni che riesco a mangiare solo yogurt e mi sembra che almeno un po' l'intestino sia migliorato

penso anche io che lo stress peggiori la situazione, ma cosa si intende di preciso con "componente ansiogena"? il mio medico aveva dett che poteva essere autosuggestione, ma so che non è una carateristica del mio carattere altrimenti non oso pensare a come starei messo. se per componente ansiogena intendete appunto autosuggestione credo di poter escludere l'ipotesi

fra le mie paure c'era quella di perdere il lavoro (dovrò nuovamente fare mutua per via della mano a partire dalla settimana prossima), ma giusto ieri ho parlato con i miei colleghi i quali mi hanno detto di stare tranquillo in quanto è palese che i problemi alla mano non sono ne un'invenzione ne un'esagerazione. forse da quel punto di vista l'ansia c'era, anzi, senza forse perchè effettivamente la paura di perdere il lavoro era tanta in quanto sarebbe stata una rovina...

quindi voi mi consilgiate per la gola visita dallo specialista ORL (sarebbe?) ed in generale esami del sangue?

Grazie per le risposte ad entrambi
[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sinceramente, e personalmente,
non le consiglio acuno specialista se non la visita diretta del medico curante per il suo mal di gola,
come anche (come già scritto) una "routine ematochimica che inizi a far luce sul suo stato di salute." che possa rasserenarla.

Prego
[#5] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
allora quella l'ho già fatta e mi ha detto che in gola, salvo alcuni residui di cibo ed un po' di arrossamento non c'è niente. eppure qualcosa che non va credo ci sia: non sono ansioso, non sto pensando di essere un malato terminale, ma il vomito, la diarrea, la febbre che va e viene, la debolezza ed il malessere in generale mi sembrano sintomi reali e non semplici suggestioni. vorrei liberarmi di tutto questo perchè è difficile affrontare le giornate in questo stato. c'è gente pessimista che ha pensato io possa avere malattie gravissime come leucemia o aids, ma appunto perchè non mi sento una persona ansiosa io scarto subito sia una che l'altra.

per le analisi del sangue provvederò quanto prima: ogni volta che le ho fatte mi hanno riscontrato la bilirubina alta ed in generale quella che hanno definito la sindrome di itterio di gilbert (o qualcosa di simile). può influire? non ci sono alimenti che mi possono dare una mano?
[#6] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prendo atto di quanto scrive,

precisato che il M. di Gilbert è assolutamente benigno,

e che difficilmente, senza diagnostica,
potremo verificare il suo reale stato i salute,

torno a sottolineare quanto scritto in replica #4.
[#7] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
capisco: garzie per le risposte, vedrò di fare le analisi il prima possibile e vediamo cosa dicono i risultati; grazie ancora
[#8] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
20% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni