Utente 137XXX
Gent.mi Medici In seguito alla RM mi è stata accertata l'artrosi con diffuse alterazioni degenerative disco-somatiche. Il mio curante mi ha prescritto, tra l'altro, l'artiglio del diavolo per i miei dolori osteo-articolari che, però, non posso prendere per interferenze con alcuni farmaci che assumo. (: antiaritmici e antiaggreganti ) Per cui mi rivolgo a Voi per pregarvi di indicarmi qualche prodotto con sostanze sia antinfiammatorie ad azione analgesica sul sistema osteoarticolare sia ad azione protettiva della cartilagine con rallentamento dei processi degenerativi e stimolo di quelli riparativi.
In attesa ringrazio e porgo distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Fasani
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Gentile utente, i rimedi più frequentemente utilizzabili per trattare l'artrosi si dividono principalmente in tre categorie: 1) ad azione prevalentemente "riparativa" (tentano di limitare i danni strutturali alle cartilagini), 2) ad azione prevalentemente antinfiammatoria ad azione lenta e progressiva, 3) ad azione antalgica (contro il dolore ad azione più rapida). Le ultime due categorie sono sovrapponibili, in quanto il dolore è espressione dell'infiammazione, quindi la divisione in due categorie ha un senso pratico ma non è del tutto corretta dal punto di vista medico. L'artiglio del diavolo direi che potrebbe appartenere alla categoria 3. In questa categoria vi sono però altri fitoterapici che non hanno le stesse limitazioni o interazioni come ad esempio la boswellia e l'olmaria, in estratto secco, (cps) o in gocce come macerati glicerici, come l' ampelopsis weitchii. Possono essere usati da soli o in associazione. Tenga presente che l'efficacia antalgica dei preparati naturali è inferiore a quella dei tradizionali farmaci FANS. Alla seconda categoria, direi più utile nel lungo periodo, in quanto consente spesso di ridurre o limitare a anche sospendere l'uso di dei tradizionali farmaci, appartengono gli enzimi proteolitici, (enzimi usati anche per favorire la digestione, estratti complessi di soia e avocado, estratti da ananas). Alla prima categoria, da usare normalmente assieme a rimedi del gruppo 2, sono prodotti a base di condroitina, di glucosamina, di acido ialuronico o di collagene di tipo II non denaturato. Il farmacista o il medico di riferimento saprà indicarle i relativi corrispondenti commerciali, che qui su questo sito tendiamo a non citare per ragioni deontologiche (pubblicità). Tutte le terapie per i problemi di artrosi sono necessariamente lunghe, in quanto si tratta di una patologia degenerativa ad andamento cronico progressivo, e vanno quindi portate avanti a cicli e con costanza. Cordiali saluti.