Utente 736XXX
Egregi specialisti,
innanzitutto grazie per il servizio che offrite. Vorrei esporvi un problema che mi causa ansia da giorni, non riesco più a dormire! Farò la mia prima visita ginecologica tra qualche giorno ma intanto chiedo a voi nella speranza che mi rispondiate prima. La scorsa estate ho avuto un rapporto orale con un ragazzo che conoscevo da poco (me ne vergogno molto).Dopo un mese ho avuto una strana febbre,durata più di una settimana e accompagnata da ingrossamento delle ghiandole della gola,ma non è parso strano più di tanto visto che fin da piccola ho una specie di "predisposizione" per il mal di gola (non ho le tonsille). In seguito, dopo 2 mesi circa mi sono accorta della comparsa di un'escrescenza nella zona perineale, morbida al tatto,bianco-rosacea su fondo rosato.Non mi prudeva e non mi faceva male e non c'ho pensato più (come una stupida). Un mese fa facendo ricerche circa perdite bianco-trasparenti inodore e indolore della consistenza del muco che il mio medico dice essere conseguenza dell'ovulazione ho fatto qualche ricerca su internet e ho letto un articolo sulle malattie a trasmissione sessuale,tra queste la sifilide e il papilloma virus hanno attratto la mia attenzione,in quanto tra i sintomi hanno proprio la comparsa di escrescenze nelle zone genitali. Così ho ricontrollato se nella zona perineale avessi ancora quell'escrescenza,ma non c'è più. Qualche settimana fa,inoltre mi sono comparse delle puntine rosse(sulla schiena e sulle spalle) che mi causavano prurito e che sono scomparse qualche giorno dopo.Altre puntine sono comparse nella zona inguinale ma credo sia stata colpa dell'assorbente e del caldo, dato che tendono a ricomparire ogni volta che uso assorbenti. Ho paura che quell'escrescenza comparsa tempo fa fosse un sifiloma, ne parlerò col ginecologo naturalmente ma vorrei anche un suo/vostro parere. Grazie, Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

scelga nella figura specialistica del Venereologo (esperto di MST e di patologie di cute e mucose genitali) il suo referente per valutare l'eventualità di una infezione da Sifilide:

quello che descrive è indubbiamente verosimile anche se ipotizzare da questa sede è impossibile: sappia per sua informazione che è possibile sapere se un paziente è stato infettato dal treponema pallidum (patogeno della Sifilide) anche a distanza di tempo.

cari saluti ed effettui la visita come consigliatole.

[#2] dopo  
Utente 736XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la pronta risposta. E se possibile vorrei rispondesse anche a un'altra domanda..Ho un'ansia terribile..Potrebbe anche essere un'altra la causa di quell'escrescenza?Il ginecoloco non può prescrivermi gli esami?
La ringrazio nuovamente
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Impossibile placare il suo stato ansiogeno da tale sede: proceda con la visita venereologica come consigliatole, per la sua salute e tranquillità.

cari saluti