Utente 340XXX
Salve
Dovrò sottopormi ad un intervento di trapianto di capelli. Sono un soggetto molto ansioso, per questo mi sono venuto un po di pensieri sicuramente inutili ed esagerati! Il primo è il seguente: essendomi già sottoposto ad un intervento in anestesia totale in passato senza alcun problema, è impossibile che l'anestesia possa scatenare qualche reazione allergica? Seconda cosa, nella mia zona temporale ho delle vene molto vistose, ed avendo paura degli aghi mi chiedevo se fosse mai possibile che per qualche errore l'ago possa incontrare l'arteria temporale o qualche nervo! Lo so, è quasi comica questa mia preoccupazione ma come le ho detto ho il terrore degli aghi e una rassicurazione da parte di un esperto non fa mai male! grazie
distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buonasera, probabilmente sarà sottoposto ad una anestesia topica o locale e se necessario ad una lieve sedazione preventiva per meglio tollerare le microinfiltrazioni di anestetico locale nel cuoio capelluto. In ogni caso e soprattutto nell'eventualità di sedazione è necessario che in sala ci sia anche un anestesista e che essa sia dotata anche di apparecchiature atte a monitorare le sue funzioni vitali. Sono indicazioni essenziali e basilari perché tutto sia fatto in regime di sicurezza. E quindi, proprio per questo, pronti a qualsiasi evenienza possa accadere in sala.
La sua giovane età, una buona condizione di salute e il fatto di essere stato già sottoposto ad anestesia rappresentano certamente garanzie che tutto andrà per il meglio. L'anestesia locale è farmacologicamente molto differente da quella generale e non paragonabile. Se ha già fatto AL (magari dal dentista) senza problemi anche questa non ne dovrebbe dare.
Per quanto riguarda la sua aichmofobia (paura degli aghi) stia pur tranquillo delle micro-infiltrazioni sottocutanee di anestetico difficilmente possono andare in circolo ne, tanto meno, incontrare i rami collaterali dell'arteria temporale. Per quanto riguarda poi i nervi se mai, questo si, l'anestetico verrà in contatto con le fittissime terminazioni nervose del cuoio capelluto... Ma se così non fosse percepirebbe tutto il dolore derivato comunque dall' intervento.
Ci faccia sapere come è andata.....,
magari approfittando della sua testimonianza potrebbe essere la volta buona che mi decida anch'io....^__^
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la risposta.
L'intervento è andato bene, eseguito ieri mattina. Stasera noto ancora molto gonfiore con vari "bozzetti" sparsi sulla fronte e le tempie causati probabilmente dall'anestesia locale, come già mi aveva preannunciato il medico operante.
Noto anche che sulla fronte al tatto si sente una leggera umidità, come se la pelle fosse oleata. Le chiedo quindi, essendo inesperto in materia, se ciò è legato allo smaltimento dell'anestesia e più o meno quanti giorni al massimo dovrebbe prolungarsi il gonfiore.
La ringrazio ancora per i chiarimenti del precedente intervento ; io stesso mi sono reso conto che si tratta comunque di un'operazione tranquilla.
E' un gran bell intervento anche se richiede molta pazienza e le auguro il meglio se deciderà di affrontarlo in futuro!
Cordiali saluti!
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buongiorno, ciò che ha notato localmente non è dovuto all'anestesia locale che ormai è stata riassorbita e metabolizzata, bensi un naturale modesto edema locale dovuto al trattamento chirurgico effettuato. Anche quella sensazione di untuosità avvertita non è da imputare all'anestetico che si è esaurito dopo alcuni minuti dalla fine dell'intervento. Un edema da infiammazione quindi che dovrebbe sparire in pochi giorni ma che è proporzionale al traumatismo cui è stato sottoposto il suo derma. Difficile da qui poter giudicare. Comunque le rassicurazioni del suo medico dovrebbero poi trovare conferma.
Saluti