Utente 736XXX
salve sono nicola, ho 34 anni e mi sono operato al varicocele sx in data 26/02/08 per appunto la correzione dello stesso. prima dell'operzione ho fatto lo spermiogramma che mi dava 1 milione di spermatozooi, un po' pochini visto che io e mia moglie vogliamo avere dei figli, dopo l'operazione e passati i tre mesi di cura e stimolazione ormonale il risultato e' sempre lo stesso, qualcuno potrebbe indicarmi un vuon centro per la feconazione assistita e sopratutto che possibilita? abbiamo di avere un figlio cin questo metodo? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Certo non è facile dare consigli senza poterla visitare. In ogni caso chi l'ha sottoposta a correzione del varicocele avrà senza dubbio le idee molto più chiare avendola visitata e le avrà certamente fornito indicazioni in merito alle sue possibilità di diventare papà. Un dato molto importante , a prescindere dalla qualità del suo liquido seminale evidentemente non buonissima, è l'età di sua moglie. La fertilità nella donna cala esponenziallmente con il passare degli anni dopo i 35 .
Tornando alla sua prima domanda: in Puglia esistono validi centri di procreazione medicalmente assistita e lo specialista che la sta curando ne è a conoscenza. Sarà lui stesso a consigliarla per il meglio.

Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,considerato che sono trascorsi solo 5 mesi dall'intervento,aspetterei il canonico anno di attesa per valutare appieno i benefici dell'intervento sulla fertilità.Aldilà della singolare teoria che un intervento di varicocele "fotografa" lo stato di fertilità di un uomo,anche in casi in cui lo spermiogramma é molto depresso,some il Suo,la mia esperienza trentennale di androsauro mi porta,in casi analoghi a seguire dei criteri prognostici sull'utilità (teorica) di procedere alla correzione chirurgica,laparoscopica e/o sclerosante del varicocele al fine di ottimizzare il quadro seminale : età non superiore ai 35 anni,assenza di gravi patologie testicolari pregresse (orchite,criptorchidismo),valore dell'FSH normale o borderline,normalità delle indagini genetiche (obbligatorie nei casi di grave oligospermia),quali la ricerca di microdelezioni del cromosoma Y (azf),la ricerca di alterazioni del gene della fibrosi cistica (cftr),il cariotipo,che,comunque,vengono richiesti in caso di ricorso alla PMA.Certamente l'andrologo di riferimento avrà considerato l'esito di tali analisi,prima di consigliare l'intervento,per cui potete chiedere a lui dove,eventualmente,ricorrere alla PMA.In alternativa può collegarsi al sito dell'Istituto Superiore della Sanità e scegliere il centro più vicino.Cordialità.