Utente 324XXX
Buongiorno,

dall'incirca 4 anni soffro di varici insufficenza safeno femorale e varici perineali, al seguito di due gravidanze.Sono stata operata all'arto destro ottobre 2013 (crossectomia, stripping corto della v.safena interna,allaciamento delle perforanti, varicectomie multiple anche con uncini i Oesh). L'operazione è andata bene. sono ora in attesa dell'operazione per l'arto sinistro.
Gennaio 2014 ho fatto un ecografia addominale, per altri problemi, e mi è stato diagnosticato un "modesto varicocele pelvico".
I miei problemi di insufficenza venosa agli arti inferiori, sono dunque derivanti da questo varicocele? perchè il mio angiologo, pur dicendomi piu' volte che avevo vene particolari che provenivano dallo scavo pelvico (senza mai nominare varicocele pelvico) ,non mi ha mai fatto fare un ecografia?

Il dottore che ha eseguito l'ecografia mi ha detto che si puo' operare, mentre il mio angiologo sostiene che non si puo' fare nulla.

In futuro desidererei un altro figlio, è possibile anche con questo problema del varicocele pelvico?Durante le due gravidanze ho sofferto di dolori perineali e grosse varici perineali.

Cosa mi consigliate? si puo' operare? oppure vanno operate solo le gambe?

Vi ringrazio anticipatamente della vostra attenzione.



Distinti saluti


[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
in primis andrebbe valutata l'entità del "modesto varicocele pelvico" e se eventuale ulteriore sintomatologia sia sicuramente ad esso riferibile.
Un confronto con il Suo Ginecologo e un ecografia transvaginale sono pertanto necessari.
Potrebbe successivamente esere utile un approccio angioradiologico.

Le accludo il link ad un articolo che Le potrà esssere utile:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/95-varicocele-pelvico-femminile-varici-vulvari-insufficienza-venosa.html