Utente 280XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni molto spaventata.
Soffro di extrasistole da un paio d'anni ma ultimamente non riesco più a gestirle.
Mi vengono improvvisamente e poco fa mi è venuta una crisi durata un paio di attimi che mi ha turbato e spaventato molto.
Nell'ultimo holter (eseguito un anno fa) sono uscite 24 BEV e 1 BEV e il mio cardiologo non ha dato alcuna importanza al referto. Sia ecocardio (fatto a novembre) che elettrocardiogramma sono negativi (ho solo una minima insufficienza mitralica senza rigurgito anche questa, a detto del mio cardiologo, senza nessuna importanza clinica anzi posso evitare il controllo annuale). Ho notato che sotto ciclo metruale mi vengono moltissimo ma ora l'ho appena finito per cui potrei solo attribuire questa scarica a stress dato che gli esami sono negativi. Ma come può lo stress inficiare così tanto sul cuore? Io sono una persona molto ansiosa ed emotiva e ipocondriaca ma non vorrei che ci fosse qualcosa di grave sotto nascosto sempre da questo mio stato ormai dichiarato ai medici.
Con il lexotan solitamente passa tutto.
Ho sempre paura di avere un'extrasistole fatale: che correlazione c'è tra extrasistolia e morte improvvisa? In quei momenti mi sembra proprio di morire, non sento più il cuore e mi manca il respiro
Lo stomaco vuoto e/o carenza di zuccheri potrebbero inficiare sul corretto funzionamento del cuore?
vi ringrazio davvero per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi è un vero peccato vivere male alla sua età per colpa dell'ansia....L'ansia facilita l'insorgenza di extrasistoli (ma il numero che lei riporta è veramente irrisorio), ma il problema vero è che le rende poco tollerabili. L'extrasistolia è presente in moltissime persone sane e per fortuna solo raramente è così poco tollerata. Curi e bene l'ansia e se posso darle un consiglio si rivolga ad uno specialista del settore.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta.
Si ha ragione, è una pessima qualità della vita, perchè anche se sono anni che soffro di questo disturbo ogni volta che lo sento mi sembra letteralmente di morire. Mi sento il battito cessare e andare fuori controllo e ho paura che possa partire sempre un'aritmia pericolosa. Non riesco a capacitarmi che possa essere tutto dovuto unicamente all'ansia. Cercherò di curare a questo punto meglio questo disturbo.
Ringrazio ancora per la risposta e il supporto.