Utente 196XXX
salve...ho 37 anni..e da svariato tempo soffro di tremore alle mani...la cosa inizia ad influire sulla vita quotidiana..quando bevo, mangio, scrivo...sembro una malata..mi basta stendere il braccio e le dita tremano in maniera assurda...col passare del tempo il tremore, devo dire, ke è aumentato...dopo un paio di visite neurologiche e gli adeguati esami tiroidei..nonchè tutti gli accertamenti cardiologici..dove non ho riscontrato alcun problema...era tutto nella norma...ho dedotto, anzi, i medici , hanno dedotto si trattasse di tremore essenziale...io sono disperata...rivoglio le mani( o meglio, le dita delle mani) ferme...sono una persona basata e sicura di se stessa...so che per risolvere il problema potrei ricorrere agli "autobloccanti" ma mi rifiuto categoricamente...pre avere problemi con la microcircolazione...mani e piedi...quindi, tornando al discorso dei betabloccanti, forse non potrei assumerli...chiedo solo se c è un ' altra soluzione...anche un intervento chirurgico se necessario...e a quale medico devo rivolgermi..ringrazio in anticipo..cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

mi dispiace, ma no, non esiste una terapia chirurgica per questo problema.

Il problema è neurologico.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
b sera dottor Leccese...io ho fatto ben 2 visite neurologiche...una tramite ambulatorio e l altra a pagamento...mi è stato detto ke nn è un problema neurologico...nn soffro di ansia o altro-...x cui... :-(
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non vedo di cosa altro possa trattarsi........

Certamente non è un problema chirurgico.
[#4] dopo  
Dr. Paolo Santanelli
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Non posso che dare ragione al mio amico, collega tarantino, Giorgio Leccese. Il suo è un problema che rientra nella specialità neurologica. Esclusa una patologia tiroidei e vista l'età giovanile i suoi tremori potrebbero essere realmente qualificati come "Tremore Essenziale" soprattutto se hanno una frequenza rapida, una bassa ampiezza e se nella sua famiglia qualcuno ne ha sofferto sin dall'età giovanile. Per il trattamento i betabloccanti danno ottimi risultati (e non hanno tutte quelle controindicazioni che lei paventava) congiuntamente all'astensione da sostanze eccitanti di qualsiasi natura. A tal proposito spero lei beva caffé decaffeinato e non fumi. Per la chirurgia la dimentichi troppo invasiva e poco selettiva.