Utente 340XXX
Salve. Premetto che non ho mai chiesto un consulto medico né su questo sito né tanto meno su internet, quindi spero di aver fatto tutto correttamente fino ad ora..
Ho 18 anni e da un paio di mesi a questa parte soffro di svariati disturbi fisici, secondo i medici legati solo ed esclusivamente all'ansia.. tutto è cominciato poco più di due mesi fa, quando ho notato che dal mio ombelico fuoriusciva pus. Dopo essermi rivolta al mio medico curante, il quale mi ha prescritto una cura a base di antibiotico klacid 500 per 6 giorni, una sera ( precisamente il 5 giorno di cura ) mi sono sentita male ; accusavo forti dolori al petto, palpitazioni, eccessiva sudorazione, non riuscivo a respirare ed ero praticamente quasi svenuta. Sono stata portata al pronto soccorso e lì mi hanno fatto le analisi del sangue, elettrocardiogramma e lastra al torace: il tutto ja avuto esito negativo, a parte i globuli bianchi alti, che la dottoressa del pronto soccorso ha collegato alla fuoriuscita di pus dell'ombelico. Dopo ho fatto una cura a base di rocefin iniezioni (intramuscolari - 6 siringhe - 1 al giorno ) i globuli bianchi sono tornati nella norma ma questo liquido continuava a fuoriuscire dell'ombelico, dunque ho fatto un tampone per capire sequel liquido potesse essere qualcosa di preoccupante: esito negativo, quel liquido non è neanche pus. Il mese scorso ho effettuato svariate visite, dato che continuavo ad essere molto debole, accusavo bruciore al petto, pulsazioni in varie parti del corpo ( soprattutto all'altezza dell'ombelico ), spasmi muscolari, offuscamento della vista e bruciore agli occhi, difficoltà respiratorie, fragilità capillare sia nel naso che in altre parti del corpo. Ho fatto ecografie e analisi del sangue per la tiroide, due visite chirurgiche per l'ombelico, prove allergiche, elettrocardiogramma ed eco cardiogramma, ecografia all'addome completo ed ecografia da uno specialista endocrinologo ( dato che avevo ed ho ancora continue vibrazioni della pancia, reflusso gastroesofageo e diarrea ).. il tutto con esito negativo. Per regolarizzare l'intestino l'endocrinologo mi ha detto di prendere diosmectal prima dei pasti e gaviscon advance dopo... con lo stomaco sto un po' meglio ma i sintomi precedentemente elencati non sono spariti. Da un mesetto ho un fastidio sul lato destro del collo proprio vicino all'aorta. Sento come se tirasse, pizzicasse ed ogni tanto brucia. Mi hanno detto che non è niente, ma soltanto collo rigido, muscoli tesi. Il fatto è che non mi fa male quando lo muovo, ed essendo ignorante in materia ho pensato che potesse essere qualcosa all'aorta.. è possibile? o è sempre l'ansia che mi porta ad avere tutto questo? Onestamente stento a crederci, in quanto neanche mi rendo conto di essere così ansiosa.. o almeno non da farmi venire tutto ciò.
Al momento sono in terapia da una psicologa ed ho prenotato una visita psichiatrica. Spero di essere stata chiara e di aver scritto nel posto giusto.. grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'aorta non c'entra con i suoi problemi, che tralaltro non sono di pertinenza cardiologica...
La mia personale opinione è che ha fatto bene a prenotare una visita specialistica psichiatrica.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per aver risposto dottore, gentilissimo.