Utente 263XXX
Salve a tutti. Esattamente tre mesi fa mi sono operato di corporoplastica secondo nesbit, con relativa postectomia. Il decorso postoperatorio è stato tenuto sotto controllo da varie visite private, e il tutto procedeva bene. Ora però da tre o quattro giorni non riesco a capire cosa mi sia successo...ho iniziato di nuovo la masturbazione regolarmente tutti i giorni da dopo un mese dall'intervento, e finora tutto bene...tre o quattro giorni fa invece ho notato una cosa che mi sta spaventando molto e che non capisco cosa sia...
Praticamente quando mi masturbo e impugno quindi il pene lungo la sua circonferenza, facendo salire e scendere la pelle, improvvisamente sento una specie di "puntura", e queste punture sono seguite da un forte dolore che costringe a fermarmi assolutamente...ovviamente dal dolore e dalla paura che possa succedere di nuovo mi fermo e rimango a metà la masturbazione...praticamente è come se degli spilli pungessero all'interno del pene. Questo è successo per la prima volta tre giorni fa, e ora è diventato di consuetudine ad ogni masturbazione non riesco più a masturbarmi senza che almeno una volta mi capiti tutto ciò...mi potete dire cosa potrebbe essere? Perche se non riesco neanche a masturbarmi tranquillamente a distanza di tre mesi dall'intervento, come potrò mai penetrare? Spero mi possiate dare conforto, e soprattutto spero che mi possiate spiegate cosa sono quelle punture che avverto.

Grazie mille. A presto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierfrancesco Palego
24% attività
4% attualità
16% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,

la corporoplastica sec Nesbit (eseguita presumo per correggere un recurvatum congenito) non c'entra coi sintomi da Lei lamentati.

Potrebbe invece trattarsi di complicanza della postectomia.

[#2] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore, comunque diciamo che la famosi anche se minima c'era, e quindi è stata tolta tramite postectomia. Comunque io non credo che questi dolori derivino da questo, perché sono a livello proprio dell'asta del pene, e soprattutto in corrispondenza dei punti interni che sento sotto il tatto.
[#3] dopo  
Dr. Pierfrancesco Palego
24% attività
4% attualità
16% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Salve.
Consiglierei di rivolgersi allo specialista urologo che l'ha operata. Una semplice terapia con antiedemigeni/FANS dovrebbe essere risolutiva, ma non assuma farmaci fino a che non si è presentato a visita di controllo dal Suo urologo.

Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 263XXX

Iscritto dal 2012
Salve dottore, e grazie della risposta. Comunque, se ho ben capito, gli antiedemigeni dovrebbero servire a far defluire gli eccessi di sangue e cose varie e servono per migliorare la micro circolazione giusto? Se è così, il dottore già mi prescrisse cose del genere durante il primo mese, ma come dimostrato, questo problema si è presentato solo ora, a tre mesi di distanza...comunque prossimamente contatterò l'urologo per una visita privata.

Grazie quindi per la risposta, e se qualche altro dottore volesse rispondere per esporre la propria versione le sarei grato. A presto