Utente 340XXX
Salve, vorrei sapere se la mia ferita sta facendo un corso normale di cicatrizzazione. Mi sono tagliata con vetro il pollice sinistro, tra la prima e la seconda falage. Mi hanno appicato 3 punti di sutura. dopo 12 giorni li ho tolti ma essendo una parte del dito che tende a estendersi, la ferita si è aperta. Non sanguina, non è infetta, ma è aperta, come se ci fosse un solco lungo tutto il taglio che prima con i punti era tenuta ferma. Cosa mi consigliate di fare? Devo applicare cicatrizzanti?
oggi sono passati 15 giorni dal taglio, io continuo a disinfettare la parte, continuo a non avere sensibilità e in più c'è anche questa apertura che mi spaventa..... grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non mi preoccuperei molto di quella parziale apertura della ferita: certamente si tratta solo della sua porzione superficiale, non di quella profonda.

Invece, controllerei in seguito il deficit di sensibilità, che potrebbe essere dovuto a un danno di un ramo nervoso sensitivo.

Non ho però capito se la ferita è sul lato dorsale o palmare del dito.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Io la ringrazio tanto per la celere risposta. Precisamente il taglio è all'interno, lato palmare e arriva quasi fino al dorso del dito.
Quindi ho capito che per il solco non devo preoccuparmi....spero si appianerà.....Invece la sensibilità è assente in un lato del polpastrello, come se il dito fosse diviso in due, in verticale, un lato è sensibile e un lato invece no. A volte percepisco delle scosse....il mio medico dice di pazientare e che è normale.
Dopo quanto dovrei fare dei controlli per questo problemi e che esami si fanno?
E poi sarà necessario un altro intervento? sono molto spaventata..... Dottore grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Molto probabilmente c'è una lesione di uno dei 2 nervi sensitivi del dito.

Potrebbe trattarsi di un danno temporaneo (in questo caso non c'è l'interruzione anatomica del nervo): in questo caso, entro 2-4 settimane dovrebbe ritornare la sensibilità.

Se ciò non succede, vuol dire che il nervo è interrotto.

Solo in questo caso, andrebbe riparato chirurgicamente, soprattutto se si tratta del lato del pollice che va a contatto con il dito indice (lato ulnare).
[#4] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
.....infatti è proprio quel lato! Grazie ancora è stato chiarissimo! Buona giornata!
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Altrettanto a lei.
[#6] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Carissimo Dottore....dopo esattamente un mese...il tendine flessore del pollice, (che io muovevo) si è definitivamente rotto e quindi mi hanno operato d'urgenza. Il Professore Passaretti, Primario del Ospedalle Pellegrini di Napoli ha eseguito il ripristino del tendine che fortunatamente è stato trovato, e anche i nervi collaterali sono stati ricollegati...ora ho una specie di bottoncino sul pollice, e mi hanno avissato di tempi di guarigione lunghissimi......
Le volevo porre queste domande...se possibile:
1- il Dottore che mi ha operato mi ha avvisato che potrebbe spezzarsi di nuovo il tendine.....ma come può accadere? Entro quanto tempo sono fuori pericolo?
2- Per il momento, per 15 giorni dovrò portare questa fasciatura che mi blocca la mano,....dopo potrò iniziare a liberarla un po'? o è meglio tenerla ancora bloccata?
3- Potrò riavere la potenza nella presa col pollice? e fra quanto tempo?

mi spiace farle tutte queste domande....ma sono piena di dubbi...e avendo una bimba piccola de gestire purtroppo mi assale l'ansia! Grazie anticipatamente! P.S. appena posso scriverò con più precisione l'intervento che ho avuto.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Purtroppo può succedere, soprattutto se è un tendine che non è in perfette condizioni trofiche, come nel suo caso.

Il rischio esiste perlomeno per 45 giorni.

Il recupero funzionale e i tempi di recupero dipendono da quando inizierà gli esercizi attivi con il pollice, da come farà gli esercizi, ma il tutto dipende da quando il Collega l'autorizzerà a muovere.

P.S.: mi saluti affettuosamente il Prof. Passaretti.
[#8] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio come sempre gentilissimo e veloce a rispondere. Senz'altro Le saluterò il Professore che conto di rivedere presto.Prossima visita prevista per il 24 aprile...
Ancora grazie e saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buona Pasqua !!
[#10] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Dottore purtroppo i dubbi sono tanti...mi spiace chiedere ancora, lo so che oggi sono appena due giorni che mi sono operata, ma volevo sapere: ho la mano bloccata da una fasciatura di plastica...e il famoso bottoncino pull out sul polpastrello del pollice....Ho letto altri suoi consulti che parlano di questa tecnica e volevo capire se è consigliato cercare di muovere il pollice, anche se è bloccato o devo stare ferma?? il dolore sta appena passando ma a volte sento delle fitte....
tra 10 giorni ho controllo....nel frattempo devo cercare di muovere ? o rischio che si spezzi il tendine? Il pollice è stato lasciato in posizione quasi arcuata....perchè mi hanno spiegato, è una posizione che mi permetterà una maggior presa...
posso provare a muovere o resto immobile fino al controllo?
Grazie e Augurrissimi anche a Lei!
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di norma con il pull-out il dito viene mosso, ma si attenga scrupolosamente alle indicazioni del Prof. Passaretti (non conosco il livello di tenuta delle suture tendinee).
[#12] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Ok grazie...meglio pazientare...ancora auguri!
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#14] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dottore sono passati 13 giorni dall'intervento di tenorrafia e neurorrafia. Sono andata a controllo e uno dei due Dottori che mi hanno operato ha visionato la ferita e ha provato a farmi flettere il pollice. Il dottore sembrava speranzoso in una ripresa invece a me pareva che non si muoveva proprio...forse di qualche millimetro ma con dolore. Poi mi ha rifasciato e ribloccato la mano perchè mi ha spiegato non posso ancor essere messa in mobilizzazione causa l'intervento ai nervi. Mi ha spiegato che se non fossi stata operata anche ai nervi avrei potuto già iniziare la fisioterapia pur tenendo ancora il pull out. Invece devo attendere ancora...il 2 maggio, 19 giorni dall'intervento andrò a togliere la fasciatura e i punti, ma non il pull-out.
La mia domanda è questa: è normale che sento ancora le scosse elettriche, anche se tocco appena la zona?
Lo so che è un processo lungo e che è passato troppo poco tempo dall'intervento, ma la sensazione di scossa che sento è normale? o l'intervento ai nervi non è riuscito? La ringrazio e buon lavoro
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si, è normale.
[#16] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
ok pazienterò grazie!
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
[#18] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo Dottore sono passati 2 mesi quasi dalla mia operazione, ho iniziato e sto continuando fisioterapia, il pull out è stato rimosso e la situazione mi sembra discreta in quanto: ho riacquistato la forza nel dito, la flessione c'è, mentre in estensione pare che sia rimasto un po' bloccato come se il Dottore lo avesse bloccato in questa posizione leggermente arcuata.
Il problema sono invece le piccole scossette che avverto appena sfioro il dito, quindi anche quando cerco di afferrare qualcosa. I Fisioterapisti dicono che è a causa delle aderenze cicatriziali e continuano a massaggiarmi e farmi massaggiare la parte con olio. Lei crede che esista un trattamento più appropriato? Questo dolore fastidiosissimo me lo dovrò tenere a vita? E' possibile che l'intervento di neurorrafia non sia servito a niente? Anche se sono grata del fatto che riesco a flettere di nuovo il pollice...a volte mi demoralizzo perché dolorante è difficile da utilizzare....
La ringrazio anticipatamente per la risposta. Saluti e buon lavoro!
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Molto probabilmente il disturbo andrà ad attenuarsi lentamente con il tempo (un paio di mesi ancora).

Deve avere ancora pazienza, non si scoraggi.