Utente 266XXX
Buongiorno, cerco di riassumere chiaramente la situazione. Premetto che ho fatto 2 visite dall'andrologo nell'ultimo mese, ma non mi hanno chiarito le idee. Le visite si sono svolte nello stesso identico modo:innanzitutto ho spiegato ai dottori che è più di un anno che sento un fastidio localizzato nel testicolo sinistro e che oltre ad avvertirlo già a condizioni normali, ogni volta che prendo una botta anche lieve "vedo le stelle". Detto ciò, son stato controllato prima da in piedi effettuando anche la manovra di valsalva, poi nel lettino (la sola visita mi faceva provare grande fastidio). Quello che mi è stato riferito alla fine è che non ho nessun tipo di patologia a livello testicolare; sono anche contento di non avere nulla, ma quello che vorrei capire è da cosa può essere provocato questo mio dolore?? Con l'autopalpazione ho notato che c'è un punto interno al testicolo (a quanto mi sembra) che se lo tocco mi fa male. Voglio ancora aggiungere che pratico sport (rugby) e i colpi sono all'ordine del giorno...potrebbe trattarsi di qualche forma di pubalgia? Vi prego di capire la mia situazione, sento veramente il bisogno di avere risposte che mi possano aiutare a risolvere!...Grazie, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è stata fatta una ecografia dell'apparato uro-seminale, delle borse scrotale (testicoli compresi)? E' stata fatta una valutazione colturale sul liquido seminale?

Se non fatte queste indagini bisogna risentire in diretta il suo andrologo di riferimento e a lui riferire tutte le situazioni che ha qui raccontato, decidere quindi il da farsi e se ci sono altre valutazioni diagnostiche da fare e poi, se lo desidera, ci riaggiorni; per quello che è possibile dirle, senza una valutazione clinica diretta, le sarà esplicitato.

Un cordiale saluto.