Utente 207XXX
buongiorno!
vorrei sapere una curiosità.
vado da tanti anni, una volta l'anno da un'igienista dentale in slovenia. LA dottoressa mi fa l'igiene con un attrezzo ad uncinetto , manualmente, dente per dente.e va sotto la gengiva . non usa nessun attrezzo collegato ad un macchinario (tipo quellli che spruzzano acqua).
essendo andata sempre e solo da da lei, volevo sapere se cio è corretto ed è questo il modo di fare la pulizia dentale?!(ho delle tasche sui molari.), anche perchè perdo sempre tanto sangue.
mi è sorto un dubbio, perchè parlando con una collega di lavoro mi ha detto che a lei la pulizia dentale la fa con un attrezzo collegato ad un macchinario che spruzza acqua e che non perde sangue.
grazie
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'uso delle curettes per la detartrasi sottogengivale e delle tasche parodontali è corretta soprattutto se l'operatore è abile ed esperto.
L'uso del manipolo ad ultrasuoni è indicatosoprattutto per il tartaro sopragengivale ed appena sotto gengivale, esistono comunque punte con cui eseguire il curettaggio anche delle tasche e del tartaro più profondo.

Il sanguinamento dipende nella maggior parte dei casi dallo stato di salute dei tessuti gengivali e parodontali, cioè del grado di infiammazione, non dipende dallo strumento usato, anche se in una detartrasi profonda o nella levigatura delle radici dei denti parodontopatici il sanguinamento è inevitabile.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La procedura è corretta.
Con gli ultrasuoni è più facile, ma non si pulisce con la stessa efficacia.

Se non perde sangue con gli ultrasuoni e con gli strumenti manuali si, può significare che la sua igiene orale è molto migliorata, e QUELLA VOLTA non avrebbe perso sangue neppure con gli strumenti manuali, oppure che chi ha fatto l'igiene è stato più superficiale.

E se ha delle tasche, ANCHE CON GLI ULTRASUONI sanguina (se è fatta bene e non è guarita nel frattempo).

E' ancora sicura di voler cambiare igienista?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
I colleghi le hanno risposto esaurientemente, aggiungo solo: che posto occupa le frutta nella sua dieta? Tenga presente che le nostre mucose (gengive) hanno bisogno di 1/2 grammo al giorno di Vitamina C. Se la assume con la frutta meglio, altrimenti provveda con integratori.
Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
avete ragione!!!la fruttas purtroppo la mangio pochissimo!!!!!!rimedierò in qualche modo!!!!sicuramente non cambierò igienista.era solo per avere un opinione sui metodi usati dai vostri colleghi!!
un altra domanda?e meglio lo spazzolino con setole morbide o medie o dure ?grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia
28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
In generale consiglio setole medie, ma soprattutto sono importanti i movimenti e la durata dello spazzolamento, almeno tre quattro minuti effettivi, di solito ci accontentiamo di trenta quaranta secondi. Per rendere appropriato il metodo di spazzolamento alla propria situazione non sarebbe male provare delle compresse rivelatrici di placca che si trovano in farmacia. Prima di andare a letto ci si spazzolano i denti accuratamente, si mastica una compressa e con la saliva tinta dal colorante ci si sciacquano tutti i denti, uno sciacquo con l'acqua ed una attenta osservazione, magari con l'aiuto di uno specchietto (anche lui in farmacia). Risulteranno la lingua e le gengive un po' colorate, ma i denti dovranno essere completamente bianchi. se così non fosse, vuol dire che abbiamo lasciato qualche zona non ben spazzolata. Memoriziamo questi punti e spazoliamo fino a sbiancare. La sera dopo il solito giro di spazzolamento, aggiungendo i punti memorizzati e riproviamo con un'altra compressa. Altro controllo: tutti bianchi? No, ancora altri punti da memorizzare... con tre o quattro compresse di solito si arriva ad ottenere un buon risultato ed il nostro sistema di spazolamento sarà più efficace. Non resta che ricordarsi i punti e fare una verifica ogni due o tre mesi.
Cordialmente.
[#6] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
GRAZIE DEI CONSIGLI. SIETE STATI GENTILISSIMI E DI GRANDE AIUTO!!!
BUON LAVORO E BUONA GIORNATA!!!!