Utente 341XXX
Buonasera. Ho effettuato tre settimane fa una biopsia cutanea per un neo sospetto sulla schiena. Ho ricevuto i risutati ieri, ed ho già parlato con il mio dermatologo che mi ha detto che il neo è stato asportato appena in tempo perchè si stava trasformando in melanoma. Mi chiedevo, è una cosa che si può dire in base a qualcosa che è scritto nel referto?
Comunicato l'esito, aveva fretta e mi ha salutato.
Tornata a casa ho letto meglio il referto istologico, che si è rivelato incomprensibile. Non è che potete aiutarmi a comprenderlo meglio? Perchè non capisco cosa devo guardare per capire l'esito (che comunque si, mi è stato comunicato, ma che ci terrei a comprendere da sola).
Tra le notizie cliniche c'è la descrizione del neo asportato, dimensioni e tutto, con in fondo scritto: Orientamento clinico: nevo atipico, melanoma (questa è l'ipotesi diagnostica vero?)
Poi
Diagnosi istologica: nevo melanocitico composto con atipia cito-architetturale (nevo di Clark); margini istologici negativi.
Vi ringrazio della risposta, saluti!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Da quello che scrive è un nevo a tutti gli effetti, quindi non c'é più nulla di cui preoccuparsi. Ovviamente le raccomando periodici controlli specialistici nell'ambito della prevenzione oncologica cutanea.
Cordialissimi saluti