Utente 320XXX
Salve, cerco un'informazione riguardo al Finasteride

Conosco l'azione del farmaco sull' organismo che diminuisce notevolmente il didrosterone.

Siccome non conosco dettagliatamente l'azione completa del farmaco mi domandavo se è probabile che il farmaco possa contrastare il periodo refrettario naturale, allungandolo? E' improbabile?

Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

cosa intente esattamente per "periodo refrattario"? Forse intende il tempo di recupero tra un rapporto sessuale, con le relativa eiaculazione, e la possibilità di ricominciare da capo?

Se così è, la Finasteride non sembra essere una possibile causa.

Senta comunque ora in diretta il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Dottor Beretta grazie per il suo intervento che sembra molto rassicurante.
Quindi la reazione del Fina non può compromettere il periodo refrettario (come ha ben capito, intendo il recupero tra un rapporto e l'altro).
Volevo sapere cosa avviene nel periodo refrettario fisicamente e differenziarlo con il Finasteride.

La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

articoli meglio la sua domanda, così è incomprensibile.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Cosa avviene durante il periodo refrettario al nostro organismo? Perchè si ha il calo di libido? E perchè il Finasteride non agisce su esso?

Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

dopo l'espulsione del liquido seminale si ha il cosiddetto periodo refrattario; con l'eiaculazione è stata liberata una miscela esplosiva di neurotrasmettitori come l'acetilcolina, la dopamina ed altre sostanze chimiche, come le endorfine, che devono essere "rifatte" prima che tutto ricominci.

In questo processo la Finasteride non ha alcun ruolo perché non è presente, in questa fase della risposta sessuale, il testosterone o il suo metabolita attivo, cioè il diidrotestosterone.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Molto interessante.
un'altro dubbio che sorge, lo sperma da quando ho iniziato la cura è più acquoso.
Ciò non copromette la qualità e la velocità con cui si "ricaricano" i testicoli, ho sentito dire che il periodo refrettario varia anche da come lo sperma viene rimpiazzato, insomma riguarda anche lo sperma da come ho capito.

Mi faccia sapere.

Saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non scateni la sue fantasie di fisiopatologia della riproduzione umana, e lasci perdere la "ricarica dei testicoli" che è poco importante per il periodo refrattario come già le ho descritto; quello che sappiamo è che la Finasteride diminuisce il Diidrotestosterone, metabolita attivo del testosterone, e questo fa "lavorare meno i testicoli" che producono così meno spermatozoi, soprattutto quelli attivi, e questo potrebbe forse spiegare il suo liquido "più acquoso".

Senta ora un andrologo in diretta, visti i suoi numerosi dubbi fisiopatologici in questo campo, o si iscriva alla Facoltà di Medicina, se ce la fa a superare i test di ingresso!

Cordiali saluti.

[#8] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta,
quindi da come dice, il Finasteride diminuisce la qualità dello sperma nel mio caso e ciò non da nessun handicap nella vita sessuale di coppia.

Premetto che poco m'interessa al momento, ma può giocare un ruolo sulla mia fertilità tutto ciò?
E' acquoso e la quantità non credo sia cambiata, a volte ne esce di meno e a volte ne esce di più, a seconda del periodo tra l'una e l'altra.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo che può giocare un ruolo negativo, anche se parziale e momentaneo sulla sua fertilità.

Chieda al suo andrologo che spero, a questo punto, lei abbia già consultato o riconsultato in diretta,
[#10] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per i suoi consigli e le sue spiegazioni.
Riguardo lo sperma, ho " approfondito ", credo che la sua molecola (Finasteride) diminuisca una certa percentuale di Antigene prostata-specifico (APS),
che da come ho capito determina la densità dello sperma, quindi questo potrebbe spiegare il liquido non molto denso, giusto? E ciò non dovrebbe avere nessun ruolo negativo nella mia vita di coppia.

Comunque ho ordinato qualche compressa di Arginina, alcuni si trovano bene, non che abbia problemi grossi, ma può dar sempre una mano un piccolo integratore, sia per lo sperma che per altro.

Attendo una sua possibile risposta.

Saluti

[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vedo che i messaggi lanciati sono da lei o non capiti o mal compresi; non si pasticci inutilmente ed in continuazione con farmaci, integratori od altro; visto che non ci ha comunicato ancora di avere conseguito la laurea in medicina e chirurgia, senta in diretta, non dico il suo andrologo di riferimento, che sembra non avere, ma almeno il suo medico di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Seguirò il consiglio, Grazie.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!