Utente 341XXX
Buongiorno,
chiedo di fatto rassicurazioni. Sono stato contattato da una persona con la quale ho avuto un rapporto sessuale extra-coppia circa due mesi fa, che mi ha detto di aver avuto un silifoma e, da accertamenti ha appurato che vdlr e tpha erano positivi (facendomi credere che solo io potevo aver passato la malattia per via orale). Per questo motivo, nonostante io non abbia nè allo stato attuale nè in passato avuto alcun sintomo, questa mattina mi sono comunque recato in ambulatorio per le analisi. E mi è stato detto che prima di quattro giorni il referto non ci sarà. Passerò un weekend d'inferno, e va bene, ma in tutto ciò ho una relazione continuativa con il mio partner che, come me, non ha alcun sintomo. E' verosimile che entrambi possiamo avere casi di sifilide latente?
Mi porto avanti: in caso di esame positivo, a chi mi devo rivolgere e in che modo?
grazie infinite.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
SI è possibile avere una sifilide ora allo stato sierologico (la quale deve comunque essere presente ed attiva allo stato primo-secondario per essere trasmessa per via sessuale).

In caso di positività si rechi subito da uno specialista Venereologo (specialista delle Malattie sessualmente trasmissibili)

Per info generali

http://www.venereologo.it/1/la_sifilide_935631.html


cari saluti