Utente 341XXX
Cari dottori, vi chiedo un consiglio perché non so come procedere. Cerco offrire più informazioni per avere un quadro più completo della situazione. Lavoro tanto al estero (di solito nei stabilimenti industriali, intervalli settimanali) e mangio di solito quello che si trova cercando di evitare grasso pero non sempre il dolce. Mangio abbastanza spesso frutta e verdura. In queste condizioni a 40 ani e 1,80 metri di altezza ho 95 kg. Colesterolo e uscito sempre nella norma, magari verso la limite superiore. Evito di bere cafè in quanto dopo tre o quattro (a intervallo di ore) sento delle palpitazioni e non riesco dormire (anche con coca-cola andare a dormire diventa molto difficile) Riesco fare attività fisica di rado. Problema e questo: Da due settimane sento un dolore leggero, constante nella parte dove si trova il cuore. Di solito il dolore si manifesta verso mattina e sparisce durante la giornata. Ho l’impressione che se mi metto a correre, camminare, andare in bici il sintomo sparisce e di sera non lo sento o si sente molto poco. In quanto il dolore tende di sembrare un bruciore, certe volte, ho cominciato prendere Omeprasol per abbassare l’acidità dello stomaco pero niente non e cambiato. La mia domanda e: il cuore può dare manifestazioni di questo genere (anghina)? Quando dovrei andare ad ospedale se la situazione rimane constante cosi (in questo momento sono al estero)? Ringrazio per l’aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Imdolori che lei riporta non hanno assolutamente le caratteristiche del dolore anginoso.
Programmi tuttavia una prova da sforzo e cerchi di ridurre il peso corporeo.
Arrivederci
Cecchini