Utente 232XXX
Buongiorno, da un paio di giorni ho questo problema ricorrente soprattutto di notte. Premetto che fin da piccola sono sempre risultata allergica a polvere, graminacee e pelo di animale, ma sintomi così fastidiosi non mi erano mai capitati. D'improvviso avverto un forte fastidio alla gola, un misto tra prurito e pungere, bevendo o deglutendo più volte d'istinto non passa anzi peggiora a tal punto che inizio ad avere spontaneamente conati di vomito (come se la gola cercasse di liberarsi da qualcosa) senza quasi riuscire a respirare per un paio di minuti. Questi episodi mi generano molta annsia in quanto la sensazione del riflesso del vomito e il non respirare è molto molto spiacevole. L'unica cosa che posso fare è spruzzare 2 volte il ventolin che però non ha effetto molto immediato durante la crisi. l'anno scorso prendevo delle pastiglie "levocetrizina dicloridrato" ma per il raffreddore, non saprei se potrebbero aiutarmi anche per questo sintomo. Come posso fare a calmare questi crisi che sinceramente mi preoccupano parecchio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
il Suo racconto non permette di avere un chiaro sospetto, per cui la diagnosi differenziale comprende un ampio spettro di possibilità (asma? reflusso gastroesofageo? laringiospasmo? panico? altro ancora?).
Un percorso che porti alla soluzione potrebbe partire dalla rivalutazione allergologica o da quella otorinolaringoiatrica. Ne parli con il Suo medico curante.
Saluti,