Utente 341XXX
Salve,
Vorrei innanzitutto precisare che a luglio 2013, dopo aver bevuto tre birre ghiacciate e un bicchiere di vino tra le ore 20 e le ore 22 (a stomaco semi vuoto), verso mezzanotte ho accusato un mancamento d'aria, come se stessi per svenire, e sono stato accompagnato al 118. I medici dell'ambulanza mi hanno trasportato prima da una guardia medica e poi al pronto soccorso. Mi hanno diagnosticato una possibile congestione e il battito cardiaco aveva toccato un picco di 145.
Ora vengo al punto: dal giorno che mi è successo ció, accuso spesso situazioni simili, tanto che mi sono cercato i sintomi in internet e ho dedotto che si tratta di attacchi di panico. Nell'ultimo mese peró ho spesso dei dolori al petto (soprattutto nella parte sinistra) e al braccio sinistro. I sintomi che mi vengono sono:
- Tachicardia (non sempre)
- Dolori nella zona del cuore
- Dolori alla parte sinistra del corpo
- Fiato corto
- Vista che sembra offuscata
- Agitazione
Premetto anche che ho una sorella cardiopatica e mia madre ha una trombosi retinica all'occhio destro. Vorrei sapere il commento di un esperto, dato che questo è un problema che ho quotidianamente e mi "colpisce" soprattutto la tarda sera.

Grazie, attendo risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
....Beata gioventù....
Ovviamente ha fatto male a bere bevande ghiacciate, ma i disturbi che riporta successivamente nonsono di origine cardiaca. Viva la sua vita senza preoccuparsi inutilmente e quindi con serenità, ma mi raccomando... faccia le cose con moderazione.
Cordialmente