Utente 740XXX
Ho paura che il mio ragazzo possa avere l'hiv per via di alcuni sintomi che ha avuto nell'ultimo anno e mezzo.
A gennaio del 2007 ha avuto una febbre persistente per un mese abbondante e dalle analisi del sangue è risultato che aveva contratto la mononucleosi.Ad Agosto dello stesso anno gli è venuto un fungo sulla schiena e il seguito delle macchie sul torace che gli facevano prurito.All'inizio del 2008 gli sono ricomparse delle macchie e la dermatologa ha detto che era pitiriasi rosea di gibert,gli ha prescritto anche delle analisi (vdrl-tpha) che sono risultate negative.Ora è ritornato dalla dott.ssa perchè ha dei dolori al petto verso l'ascella e la dott.ssa gli ha detto che ha le ghiandole ascellari e quelle inguinali infiammate e gli ha prescritto delle analisi di cui non sappiamo ancora il risultato.Lui si è tirato giù di morale e dice di essere convinto di avere l'hiv.Gli ho chiesto se ha avuto dei rapporti a rischio e lui dubita di una sua ex ragazza con la quale ha avuto dei rapporti circa 3 anni fà.I sintomi che ho descritto possono essere collegati all'hiv o ci stiamo fasciando la testa per niente?Vi chiedo cortesemente di rispondermi perchè stò veramente male ed ho paura.Io penso che se avesse l'hiv starebbe molto male,invece si lamenta solo di essere un pò stanco ma credo che sia conducibile tutto al suo lavoro (fà l'imbianchino) e credo che se fosse ammalato sarebbe talmente stanco da non riuscire a fare il lavoro che fà,ma le mie sono solo supposizioni.
Attendo una vostra risposta.
Cordiali saluti e grazie
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente la diagnosi di HIV non può mai essere basata sui sintomi, in caso di contatti a rischio solo il test può dirimere il dubbio.