Utente 341XXX
Bungiorno,
mia mamma è stata portata in PS per arresto cardiorespiratorio. Nel referto si legge che è stato riscontrato quanto segue: ..... presenza di secrezioni schiumose del TOT".
Cosa significa questa frase ?
Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La presenza di secrezioni schiumose dal TOT (tubo oro-tracheale) è generalmente legata ad edema polmonare acuto, che è una conseguenza di uno stato di grave insufficienza cardiaca.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Grazie x la risposta. Mia madre aveva 53 anni, fumava ed era sovrappeso. Inoltre aveva un difetto congenito alla valvola mitralica. Questi fattori possono avere portato da soli ad una grave insufficienza cardiaca o devo essere stati accompagnati da altri fattori quali ad esempio uno sforzo ?
[#3] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Mia mamma non soffriva di pressione alta ma tendenzialmente bassa.
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Innanzitutto Le esprimo le mie condoglianze per l'evento luttuoso.
Non conoscendo il caso specifico, non é facile rispondere alla Sua domanda, per cui Le parlo necessariamente in termini generici. Un difetto della valvola mitrale, se di grado severo, può purtroppo evolvere in una dilatazione progressiva delle camere cardiache che nel tempo determina uno stato di insufficienza cardiaca cronica che può riacutizzarsi in seguito a svariate cause. L'abitudine al fumo ed il sovrappeso sono fattori importanti per l'evoluzione della malattia, specie se il paziente non viene sottoposto a frequenti controlli cardiologici ed a terapie specifiche.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio nuovamente x le condoglianze e per le risposte.
Mia mamma è giunta in PS il 22/2/14 verso le 18.30 e mancata alle 5 del 23/2/14. Lo strano è che circa un mesetto prima aveva fatto dei controlli e gli era stato detto che andava tutto bene, aveva fatto ecodoppler ed elettrocardiogramma. Può essere possibile che la situazione sia degenerata in così poco tempo ?
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
L'edema polmonare acuto (sempre che nel caso di Sua madre si sia trattato di ciò) ha appunto un esordio acuto, cioè improvviso e quasi mai prevedibile. Si tratta, come già detto, di un evento molto grave e qualora le terapie somministrate non si rivelino efficaci l'esito inevitabile è il decesso del paziente.
Le rinnovo i miei saluti