Utente 342XXX
Salve, vorrei un chiarimento sul valore FE o più che altro sul metodo di rilevazione. Ho fatto diversi eco negli anni passati, il penultimo nel 2012, con operatori e macchinari diversi e mi è sempre stata evidenziata una frazione di eiezione al 70%. Questa settimana ho fatto un altro controllo periodico e il valore di FE è stato quantificato al 60%. Il responso generale dell'esame è positivo e non ci sono problematiche e so che nello specifico 60% è un buon valore o quantomeno nella normalità, il mio dubbio rimane sull'evidente calo rispetto ai precedenti. La mia domanda in sostanza è se questo tipo di misurazione, visto che leggo essere spesso "operatore dipendente", può anche variare nel breve tempo e dipendere magari dalla frequenza cardiaca, piuttosto che dalla pressione o dalla postura durante la misurazione, ecc e quindi se magari tra una settimana o tra un mese potrebbe essere nuovamente variata o se al contrario una variazione di oltre il 10% non può cmq essere legata a questi fattori e cercare a questo punto di capirne i motivi e di verificare nel breve altre eventuali variazioni.
Grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Come lei stesso riporta "..so che nello specifico 60% è un buon valore o quantomeno nella normalità" non c'è motivo do approfondire nè di chiedersi i motivi e così via.... L'indagine è operatore-dipendente e quindi la risposta più semplice che giustifichi la discrepanza mi sembra questa: probabilmente l'operatore che ha riscontrato il 60% è differente da quello che ha riscontrato il 70% senza che questo abbia alcun significato oggettivo. Cordialmente