Utente 446XXX
mia moglie dopoaver fatto un primo cesareo cn anestesia totale senza nssun problema gli e' stata proposta pe la seconda gravidanza ena epidurale, il giorno seguente al parto mia moglie malgrado la temperatura corporea non fosse alterata una sensazione di freddo tanto che tremava e batteva i denti facndosi portare delle coperte poiche' non riusciva nemmeno a muoversi. all'inizio pensavamo fosse un fatto sporadico ma negli anni questo evento continua a ripetersi e diventa sempre piu' frequente ed intenso. Mia molie riferisce che questa sensazione parte dai piedi per arrivare fino alle spalle impossibiliandola a muoversi tanto da soffrire tremendamente, ovviamente questi episodi accadono indiendentemente dalla temperatura esterna infatti e' accaduto per esempio qualche giorno fa di notte quando tutti morivamo dal caldo. negli anni mia moglie ha effettuato i normali esami del sangue controllando circolazione tiroide etc senza che vi fossero dei probemi cosa dobbiamo fare???? anche perche' oltre alla soffernza che questo evento le causa inizia a metterle ansia se dovesse restare ola in casa e non c'e nessuno che riesca a coprirla in quei momenti in cui lei non riesce a muoversi......
vi ringrazio antcipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi dispiace ma, con un consulto per via telematica non è possibile essere di particolare aiuto;
Risulta FONDAMENTALE la valutazione clinica (controllo diretto del paziente).
Fatevi consigliare anche dal Vostro medico di fiducia, che dovrebbe già essere a conoscenza della storia clinica di Sua moglie, al fine di considerare se vi è indicazione ad approfondimento diagnostico mediante visita specialistica (es. neurologo).

Dott.ssa M.M.Morelli
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,

oltre a concordare con le indicazioni fornite dala collega, vorrei per curiosità da lei alcune delucidazioni:

1 perchè mette in correlazione l'anestesia epidurale con il fenomeno ?
2 quanto tempo fa è accaduto il tutto ?
3 ogni quanto si verificano
4 dopo l'attacco la temperatura corporea (non l'esterna) rimane invariata sempre ?
5 quali esami e quali visite ha effettuato finora la signora ?
Grazie
[#3] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2005
vi ringrazio moltissimo delle consulenze e dell'interessamento. Egregio dr Nardacchione vorrei precisare che correliamo il tutto all' anestesia poiche' il tutto e' iniziato dopo della stessa, non solo ma altre partorienti hanno avuto lo stesso problema ed eravano nella stessa stanza, dal 21/05/1997.
all'inizio si verificava almeno due volte a settimana poi pian piano e' anadata scemando ad una volta al mese, negi ultimi anni ogni 6 mesi circa ma adesso queste situazioni si stanno riavvicinando.
non so rispondere alla domanda della temperatura perche' non e' possibile toccarla per il forte freddo e' possibile solo coprirla ma al tatto la temperatura e' normale.
dopo aver consultato il medico generico il quale asserisce che tutto ciò non e' possibile ha effettuato esami completi del sangue,esami ed ecografie tiroidee, ecg esame di tempi coagulazione e doppler con esiti negativi per il problema in questione