Utente 342XXX
Salve,
da più di 10 anni ho un lavoro sedentario. Da 4 anni ho mal di schiena, pero non risulta niente di grave. Le mie due colleghe hanno un ernia. Non vorrei assetare più, ho deciso di comprarmi una sedia ergonomica.
Sto scegliendo tra quelle che anno appoggio per le ginocchia e quelle che imitano seduta sul pallone terapeutico (il sedile si muove). Ho paura che le ginocchia mi cominciano a fare male. Lei quale mi consiglia?
Grazie mille,
Marialisa

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile utente, una sedia ergonomica senza spalliera è sicuramente adatta a prevenire problemi della colonna vertebrale e stia tranquilla che l'appoggio non avviene sulle ginocchia ma sulla parte anteriore della gamba per tutta la sua lunghezza. Ma oltre ad utilizzare tale sedia, dovrebbe anche provvedere a fare dell'attività fisica che potenzi i muscoli della colonna, ed esercizi di stretching della muscolatura paravertebrale.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Egregio dott. Coli´
dal punto di vista economico le sedie che imitano seduta sul pallone terapeutico mi sembrano più accettabili.
Le sedie hanno diversi certificati medici www.sediaufficioergonomica.it. Se cortesemente può darmi una sua opinione Le sarei tanto grata. Grazie mille.

Distinti saluti,
M.


[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
12% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile signora, sicuramente sedere sul pallone terapeutico ha qualche risvolto positivo in più rispetto alla normale sedia ergonomica. Questo perchè la sedia le permette sicuramente di stare seduta in maniera corretta, ma il pallone ha in più il vantaggio di stimolare dinamicamente la muscolatura paravertebrale e quindi, per lei che è giovane è più indicato. Buon lavoro
[#4] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per il consiglio. Sto già usando la sedia e devo dire che dopo una settimana sento già la differenza.
Le auguro buon lavoro.
M.