Utente 261XXX
Buongiorno è da giugno luglio scorso che ho un problema ai genitali, precisamente nel solco del glande. Da principio avvertivo solo un piccolo fastidio durante i rapporti e osservandomi notavo la presenza di due piccolissime lesioni (almeno a me sembravano tali) ho consultato un dermatologo che mi ha diagnosticato un abalanite, mi ha prescritto gentalyn Beta e Trosyd per circa sette giorni da usare una al mattino l' altra la sera. tornato al controllo ha detto che avevo risolto ma al primo rapporto non protetto mi si è di nuovo presentato il problema. Col passar del tempo quelle due piccole lesioni che osservavo si è trasformata in un' unica un pò piu grande e visibile solo quando è infiammata altrimenti si osserva un sottile segno più chiaro simile ad una piccola cicatrice. Ho consultato un altro dermatologo che non si è pronunciato sulla natura del problema ma mi ha consigliato di mettere tipo di crema (non ricordo qual è il prodotto) e delle compresse di antinfiammatorio...dopo 10 giorni, finita la terapia al primo contatto intimo mi si ripresenta la zona infiammata, mi sono rivolto ad un urologo mi ha ipotizzato un Herpes ma non avendone certezza mi ha detto di usare solo fisian crema pe r 10 giorni...stesso risultato o meglio nessun risultato. Ho consultato un altro dermatologo che a sua volta non si è pronunciato sulla natura dle mio problema, h adetto che i prodotti usati precedentemente erano troppo aggressivi e mi suggeriva di provare con OZderm crema . Non so piu che fare. Mi potete aiutare?
Avevo pensato di usare una crema per curare l' herpes oppure il cicatrene lo so che non devo fare di testa mia ma ho assoluta necessita a risolvere il problema.
Scusate se mi sono dilungato troppo.
Cordialmente.
PS mia moglie non presenta nessun problema ai genitali ne interni ne esterni.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Da esperto di dermatosi genitali e venereologia posso dirle che la sede telematica non può raggiungere una diagnosi di questo genere in virtù dell'ampia variabilità delle possibilità

Debbo però rilevare che un problema che perdura da 9 mesi pone delle indicazioni che vertono piuttosto su un disturbo non infettivo che infettivo (balanopostite batterico-micotica)

Una cosa certa: la diagnosi non può certo mancare. Effettui quindi un controllo venereologico e chiarisca tutto.

Cari saluti e per approfondimenti

www.balanite.it