Utente 240XXX
Buongiorno,
a seguito dell'ennesima colica renale mi hanno consigliato di effettuare una TAC (senza mezzo di contrasto) e di seguito riporto l'esito:

Attualmente nel rene di sinistra si riconosce unico calcolo calcifico di 2mm in sede parapielica superiore.
Minuta formazione calcifica discale, apparentemente lungo il decorso dell'uretere di sinistra.

Rene destro ptosico con pelvi orientata anteriormente sul versante esterno.
Al momento non immagini a densità calcica intraparenchimali.
Si osservano più distalmente una banda calcifica lineare che si estende in lunghezza per circa 9mm che si posiziona sulla parete mediale dell'arteria iliaca comune dx (placca calcifica? Il reperto è dubbio in relazione all'età).
Non calcificazioni lungo il presumibile decorso dell'uretere corrispondente.
Non formazioni calcifiche endovescicali.

L'urologo mi ha detto che dal suo punto di vista devo solo bere molto e assumere Uriston, ma in merito alle formazioni calcifiche mi ha consigliato una visita con un chirurgo vascolare. Il mio medico di base mi farà a breve l'impegnativa, ma in attesa di prenotare la visita vorrei un vostro parere.

Ho 33 anni nel 2006 sono stata sottoposta a chemioterapia (con dosi massicce di cortisone) e radioterapia a causa di un linfoma di Hodgkin.
Ho affrontato di recente una gravidanza (18 mesi).
Soffro di frequente di coliche renali, ne ho fatte 5 fino ad ora (due prima della gravidanza, tre durante la gravidanza) + un episodio molto leggero una ventina di giorni fa (a seguito del quale ho effettuato la TAC).

Attendo vostro cortese riscontro.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
il reperto riferito è effettivamente insolito in soggetti della Sua età ed andrebbe confermata la pertinenza vascolare della formazione.
Esiste una condizione legata al diabete per la quale questo fenomeno è talvolta presente, ma generalmente in età più avanzata.
E' certamente utile e opportuna una valutazione clinica generale del Suo sistema vascolare con esame ecocolodoppler, che sarà anche in grado di confermare o meno il dubbio diagnostico.
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno e grazie per la risposta.
Ritiene possibile, sempre che venga confermata la presenza di tali placche, che possano essere dovute alla chemioterapia o radioterapia?

Grazie ancora.