Utente 230XXX
Il 04/10/2013 ho subito un intervento per frattura tibiale e perone, dopo un incidente stradale, con inserimento di placca al titanio e viti. Ho effettuato visite di controllo nell'ospedale dove è statto eseguito l'itervento e uno da privato e ci sono pareri contrastanti. Il medico privato sostiene che la placca è troppo distante all'osso e cè stato lasciato troppo spazio e quindi da rimuovere quanto prima addirittura maggio 2014 mentre l'ortopedico che ha eseguito l'intervento conferma lo spazio della placca ma perfettamente in asse le parti circostanti e quindi da togliere a ottobre ALMENO CHE NON SI SENTA DOLORE INTORNO ALLA PIASTRA.
Nel frattempo ho eseguito una TAC e anche se l'esame è ostacolato dalla presenza dei mezzi di sintesi, si apprezza un problema al laterale meniscale con dubbio di lesione ai legamenti e quindi mi consigliano di fare una RM. Le mie domande sono le seguenti:QUALE è IL TIPO DI DOLORE CHE FA CAPIRE CHIARAMENTE CHE LA PIASTRA VA TOLTA PRIMA DEL PREVISTO IN QUANTO NON PIù TOLLERABILE? dATO CHE DEVO RIMUOVERE LA PIASTRA è CONSIGLIABILE FARE NELLA STESSA SEDUTA IL MENISCO? Se la RM confermasse anche la lesione ai legamenti è consigliabile fare l'intervento in toto o successivamente alla rimozione della piastra?
Grazie attendo risposte
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La sua storia clinica è ben chiara. Ecco le risposte:
1.QUALE è IL TIPO DI DOLORE CHE FA CAPIRE CHIARAMENTE CHE LA PIASTRA VA TOLTA PRIMA DEL PREVISTO IN QUANTO NON PIù TOLLERABILE? non ci sono parametri standardizzati per stabilire, solo con il sintomo dolore, quando è giusto rimuovere una placca.
2.dATO CHE DEVO RIMUOVERE LA PIASTRA è CONSIGLIABILE FARE NELLA STESSA SEDUTA IL MENISCO? se c'è una lesione del menisco, questo può essere trattato per via artroscopica mentre la placca va rimossa con incisione cutanea sulla pregressa cicatrice; il discorso è stabilire se conviene effettuare entrambi gli interventi in un unica seduta e, questa indicazione, la può dare solo il chirurgo che dovrà operarla.
3.Se la RM confermasse anche la lesione ai legamenti è consigliabile fare l'intervento in toto o successivamente alla rimozione della piastra? personalmente preferisco rimuovere la placca e rimandare l'intervento di ricostruzione dei legamenti in un secondo momento.
Tutto quanto da me espresso, logicamente, è subordinato ad un esame clinico poiché solo i dati anamnestici non sono sufficienti.
Auguri