Utente 320XXX
Salve, volevo postare una domanda che mi interessa da un po'.
Nell'uomo sono presenti vari estrogeni, anche se in quantità ridotte rispetto alla donna.
Io sono a conoscenza dell' Estradiolo e dell' Estrone, volevo sapere se ne erano presenti altri (nell'uomo).

So che un aumento dell'Estradiolo può portare a ginecomastie, calo di libido ecc.
nelle alterazione dell' Estrone invece, può agire sulla libido?

Ringrazio tutti gli esperti che mi chiariranno il tutto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ho la sensazione che i quesiti che ci pone facciano riferimento a valori dell'estradiolo superiori al limite normale.A tale proposito,le faccio presente come,spesso,tali valori siano sovrastimati per problemi legati ai reagenti. Comunque,nel maschio,va considerato il rapporto tra testosterone ed estradiolo e non i singoli valori.E' abbastanza inconsueto il riscontro di ginecomastia e calo della libido legati al fenomeno sovracitato che,comunque,va valutato da un medico,possibilmente specialista,reale,che esplori l'assetto ormonale globale,ipotalamico,ipofisario e gonadico,nonché il quadro epatico e clinico generale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottor Izzo,
la mia situazione al momento non è tale da eseguire una diagnosi approfondita.
Mi focalizzo sulla libido.
Con un estradiolo 44pg/ml e un testosterone totale 6,8 le cose dovrebbero andar bene per la libido (a livello ormonale)?

Ho eseguito quasi un mese fa gli esami (LH - ESTRADIOLO - TESTOSTERONE TOTALE - PROLATTINA)
tutto nella norma (prolattina lievemente mossa, causa stress)

Ciò è completo per avere un'indagine ormonale sulla libido?
O bisognerebbe dosare qualche altro valore estremamente necessario?

La ringrazio per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
....la griglia degli esami irmonali e' sufficiente ad inquadrare clinicamente il tono della libido.Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Quindi gli esami da me fatti dovrebbero provare uno stato ormonale stabile per quanto riguarda la libido.

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...esatto.