Utente 342XXX
Gent.mi dottori, 
Vi sottopongo un problema che ho da diversi anni e che non riesco a risolvere. 
Ho 45 anni e svolgo un lavoro sedentario (prevalente computer). Sono alta 157 cm e peso 60 kg. 
Nel camminare avverto dolore ai talloni. Il dolore é maggiore appena sveglia al mattino e/o anche dopo aver camminato a lungo. Ho anche dolore alla schiena in zona lombare e quando il dolore alla schiena é più importante avverto male ai talloni anche se non ho camminato. Nelle giornate in cui il mal di schiena si riduce, ho anche meno dolore ai talloni. 
Nel 2007 é iniziato il dolore lombare da solo e, in seguito al riscontro di una riduzione dello spazio L5-S1 alla radiografia, il medico di base mi ha prescritto un bustino leggero e della ginnastica posturale. I miei sintomi sono migliorati. 
Successivamente, nel 2010, ho iniziato a soffrire di dolore ad entrambi i talloni (di più il sinistro) e il medico di base mi ha prescritto le radiografie che hanno rilevato la presenza di piccolissime spine calcaneari. L'ortopedico mi ha detto che erano molto piccole e mi ha mandato dal fisiatra (dicendo che la schiena non c'entrava) e si é concentrato sulle spine: mi ha prescritto la terapia con onde d'urto a cicli di 3 per ogni piede, a distanza di un mese tra i cicli (per un totale di 4 cicli, quindi di 12 sedute per ogni piede). Ne traevo un transitorio sollievo ma il servizio sanitario in seguito a tagli ha smesso di rimborsarli, ne ho fatti alcuni a mio carico, ma poi il beneficio non era tale da giustificare la spesa. 
Nessun medico mi ha mai prescritto farmaci o altre terapie,oltre alle onde d'urto. 
I due problemi (schiena e tallone) sono sempre stati affrontati dai medici in maniera disgiunta, ma ad oggi ho l'impressione che la schiena sia la causa di tutto anche perché quando decomprimo e scarico la colonna trovo giovamento ai talloni. 
Purtroppo il dolore mi impedisce di ignorare il problema e vorrei risolverlo. Vorrei sapere se secondo lei questo dolore può essere dovuto alla colonna lombare e in tal caso se devo insistere su questa mia sensazione. 
Inoltre vorrei anche capire se é meglio rivolgersi ad un ortopedico o un fisiatra o un altro specialista. 
La ringrazio sinceramente per l'aiuto. 
Cordiali saluti 
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'
32% attività
8% attualità
16% socialità
SAN CESARIO DI LECCE (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente, da quanto ci riferisce, è molto verosimile che la sintomatologia accusata possa essere riconducibile alla discopatia lombare, ma potrebbe anche esserci qualche fattore locale di sovraccarico al tallone che va ad aggiungersi in alcuni momenti. Ha provato ad utilizzare talloniere di scarico o ad usare scarpe con tacco un pò più alto? Comunque, ritengo che lo specialista più indicato nel suo caso dovrebbe essere l'ortopedico. Ci tenga informati.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Gentilissimo dott. Colì, la ringrazio per la celere risposta. Continuo ad utilizzare le talloniere e a cercare di scaricare la colonna sdraiandomi a terra e tenendo le gambe sollevate su una sedia. Va meglio. Ho deciso di tornare dall'ortopedico, la aggiornerò di certo!
Le auguro Buona Pasqua.