Utente 342XXX
Salve, sono un ragazzo di 29 anni.
Sto con la mia ragazza da 7 anni. E' un paio di volte che non riusciamo a fare sesso perchè non riesco a mantenere l'erezione.
La prima volta l'ho persa al momento di mettermi il preservativo, la seconda ancora prima non riuscivo a raggiungerla del tutto.
All'inizio della storia avevo avuto dei problemi analoghi ma penso dovuti a inesperienza, poi lei aveva iniziato la pillola.
Dopo aver avuto dei problemi di salute mi ero rifiutato che continuasse a prenderla e sono tornato a usare il preservativo e direi che non mi aveva dato particolari problemi.
Mi chiedo se è normale che succeda anche quando si è ancora attratti dalla stessa donna. Può essere una questione di stress o momenti poco opportuni?
Un mese fa eravamo a fare un weekend alle terme e tutto era andato per il verso giusto.
Ringrazio anticipatamente per l'ascolto,
saluti,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'ansia, la paura di sbagliare possono giocare un ruolo negativo sull'erezione, ma visto che il problema si presenta di tanto in tanto sarebbe opportuno confrontarsi con lo specialista andrologo per valutare se siano presenti cause organiche in grado di innescare questa problematica.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio per la risposta tempestiva.
Il fatto è che è solo da un paio di volte che mi capita. Quando parlavo dell'inizio intendevo proprio le prime volte in cui facevo sesso.
Mi sembra di notare che quando siamo via in vacanza tutto vada meglio. Noi abitiamo ancora ognuno con la sua famiglia. Devo dire che i momenti sono pochi e ho ipotizzato che tutte queste cose non facilitino la creazione di atmosfere giuste.
Poi ho un'altra domanda. Mi è capitato di vedere filmati di sesso esplicito in cui l'uomo durante i preliminari non raggiunge pienamente l'erezione e a volte anche al momento della penetrazione non è del tutto eretto. La cosa mi sembrv strana dal momento che se io non sono in completa erezione non inizio la penetrazione.
Sembrerà una domanda sciocca ma vedendo questo mi erano sorti dei dubbi.
Grazie ancora in anticipo, saluti,
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si ponga dubbi che, da questa postazione, non possono essere pienamente compresi ed analizzati, segua l'indicazione del collega Maretti e consulti ora in diretta un bravo andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.