Utente 343XXX
Buongiorno , sono residente in Caserta ( chi scrive è il marito) , il 02/05/2013 presso una Clinica privata ho avuto un intervento in anestesia totale per l'asportazione della tiroide , dal momento del risveglio ho avuto subito difficoltà respiratorie con vomito di muchi giallastri sino ad avere dopo 2 ore circa un blocco respiratorio ed un arresto cardiaco. Ripresa dopo alcuni minuti ( imprecisati ) sono stata riportata in sala operatoria in assenza di conoscenza e con respirazione assistita dove ho avuto un nuovo intervento per la pulizia da eventuali grumi di sangue, la situazione peggiorava sempre più e dopo circa 7/8 ore sono stata trasportata di urgenza al centro di rianimazione dell'Ospedale Civile di Caserta dove sono stata posta in coma farmacologico per 7/10 giorni, poi una degenza di circa 20 giorni per le dimissioni.
I postumi di tutto quello che mi è accaduto , documentato dalle cartelle cliniche , sono che adesso ho gravi problemi di deambulazione ( posso camminare solo se accompagnata ) , ho dei seri problemi psichici ( cambi d'umore e comportamenti non da donna matura) ho perso completamente la memoria di quanto accaduto e di alcuni mesi prima precedenti all'intervento.
Dopo varie visite neurologiche ed il tempo passato non ho avuto migliorie anzi ... assumo degli antidepressivi per gli stati d'ansia ma il problema della deambulazione è sempre presente e mi crea grossi problemi perchè mi capita giornalmente di bloccarmi mentre mi muovo e di cadere a peso morto battendo il capo e procurandomi lesioni.
Io e la mia famiglia , ho tre figli , siamo disperati, a turno devono essere presenti per accudirmi poichè non posso restare in casa da sola.
Pur di trovare una soluzione sono disposta a sottopormi a visite in qualsiasi parte d'Italia.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, le rispondo anche se non sono certa della natura del quesito postoci e della relazione di quanto accaduto con l'anestesia generale. Solo un medico che possa consultare la sua documentazione clinica e porre una diagnosi può esserle di un certo aiuto. Noi da qui, pur dispiacendocene, non possiamo farlo seriamente, mi creda.
Cordiali saluti