Utente 190XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni, 173 cm x 91 kg (sono ingrassato nell'ultimo anno, dopo aver smesso palestra con la quale ero arrivato ad un buon fisico).

Comunque, è qualche settimana che ho questo problema, mi sveglio alle 9/10 di mattina di solito e dopo poco che mi sveglio ho già sonno e sono stanco, penso sia normale di mattina appena svegli, ma il problema è che persiste un po' per tutta la giornata.

Ultimamente avevo sballato l'orario e andavo a dormire la notte tardi, se non la mattina e mi svegliavo nel pomeriggio/sera, e sballando l'orario sonno-veglia, avevo anche sballato i pranzi..

Comunque sono andato dal medico a chiedere e mi ha fatto fare degli esami del sangue completi, anche per la tiroide ed il cortisolo, più gli esami delle urine, qui sotto elenco i risultati che sono sopra o sotto la media:

SANGUE

Linfociti 53.3% - 5.20 x 1000ul - 0.80 : 4.00
Transaminasi GP ALT 65 mU/ml - 5 : 43
HDL Colesterolo 35 mg/dl - Valori di controllo < 45 mg/dl Valori ottimali > 60 mg/dl

URINE

Leucociti 60 cellule/ul - Valore significativo > 20ul


dopo aver visto gli esami il medico mi ha prescritto 2 scatole di Liovital plus da prendere la mattina a stomaco vuoto prima di fare colazione.


Mi fido di questo medico essendo andato più volte da altri e avendoli trovati incompetenti, dato che nemmeno controllandomi, mi lasciavano andare con la "scusa" dell'ansia, mentre lui mi fa un "controllo completo" tutte le volte e varie cose che gli altri medici avevano evitato, me le ha risolte.

Questo è il secondo giorno che prendo questo farmaco, se è un farmaco, e non è ancora migliorato niente.

Non è una lamentela, probabilmente ci mette piu tempo a fare effetto, dato che mi ha prescritto 2 scatole, però giusto perché c'è questo servizio online, sarei interessato anche all'opinione di altri medici.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Ragazzo, mi sento di consigliarle due cose.
La prima di regolarizzare il suo sonno ripristinando nuovamente un corretto ritmo sonno/veglia in relazione alle fasi della giornata. La notte è fatta per il riposo e il giorno per le attività. Non a caso chi fa un lavoro notturno rientra nella cosiddetta categoria dei lavori usuranti proprio per sottolineare l'importanza e l'influenza sull' organismo del ritmo circadiano.
L'altra potrebbe essere legata al fatto che essendo in sovrappeso con un alto BMI (lo evinco dai sui dati personali che ho a video) potrebbe avere un problema di inconsapevoli apnee notturne, legate a un probabile russamento che le rendono il sonno poco ristoratore con la conseguenza che durante la giornata presenta stanchezza e sonnolenza.
Se così fosse il primo obiettivo sarebbe quello di perdere perso e di non fare uso soprattutto la sera di bevande alcooliche (se per caso lo fa). Comunque se dovesse avere un problema del genere solo uno studio polisonnografico può svelarlo con certezza.
Penso che il suo Medico, che ha avuto il vantaggio di visitarla, avrà fatto anche queste ipotesi e le avrà dato qualche consiglio in merito.
Cordiali saluti