Utente 337XXX
Buongiorno,da qualche anno ad ora avverto soprattutto al mattino dopo colazione una fastidiosa tachicardia (100-105 bm),questa situazione mi ha portato ad effettuate vari accertamenti come ECG ,eco-cuore,holter 24 h e test da sforzo,dove veniva messo in evidenza una lieve tachicardia (frequenza media nell holter 88 bm),in assenza però di cause organiche,se è possibile e se non sono troppo esigente vorrei chiedere un paio di cose:quando mi alzo ad esempio dal divano in maniera più rapida mi capita di avvertire una sensazione di oppressione al petto con susseguente rallentamento del ritmo cardiaco,il tutto dura pochi secondi,ed è evidente soprattutto dopo pranzo,vorrei sapere(sempre nei limiti di un consulto on-line)di cosa potrebbe trattarsi e se è il caso di preoccuparsi,e come ultima domanda vorrei sapere se questa tachicardia fastidiosa soprattutto nelle prime ore del mattino a lungo andare potrebbe recare danni,mi scusi per le troppe domande grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro utente
la negatività dei risultati delle indagini eseguite mi porta a dirle che non è il cuore il suo problema. Quello che riporta tralaltro non è patologico...mi sembra chre l'ansia le stisa giocando un brutto scherzo. E' inutile postare quindi richieste di consulenza cardiologica. Alla sua età non sottovaluti il problema dell'ansia e per questo deve rivolgersi quanto meno a uno psicologo.
Cordialmente