Utente 835XXX
Gent.mi Dott., approfitto della Vostra cortese disponibilità per chiedervi un parere sui risultati dello spermiogramma da me effettuato qualche giorno fa.

Età: 40 anni
Giorni di astinenza: 3

Volume: 5.0
Viscosità: lievemente aumentata
PH: 7.7

Conteggio elementi per ml: 42.500.000
Conteggio elementi per eiaculato: 212.500.000

Motilità a 1 ora 15% e precisamente:
a: 2%
b: 10%
c: 3%
d: 85%

Forme normali: 30%
Forme abnormi: 70%
Forme immature: 0%
Agglutinazione: assente

Una cosa mi ha reso perplesso: io probabilmente ho qualche problema, ma devo annotare che l'esame l'ho effettuato nel bagno della palazzina adibita a centro prelievi esterna all'ospedale e che il contenitore l'ho dovuto portare personalmente, a piedi, in un laboratorio interno, distante però 500 metri.
Ho saputo poi che non avrei dovuto capovolgere e sballottare il contenitore!

Io e Michela, 40 anni io e 35 lei, stiamo cercando di avere un figlio da 8 mesi e forse, il non esserci ancora riusciti, dipende anche da questi miei problemi.

La domanda un pò banale è: "Si può considerare comunque un liquido seminale potenzialmente fertile in grado di fecondare naturalmente", considerato il conteggio degli elementi totali e la percentuale di forme normali?

Ed infine, la causa potrebbe essere un'infezione piuttosto che un varicocele, considerato che la percentuale delle forme normali è nella norma?

Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 8359,

il suo liquido seminale indubbiamente presenta delle anomalie relativa alla motilità degli spermatozoi.
Con tali parametri fecondare una donna che stia bene potrebbe non essere agevole
si faccia vedere da uno specialista per verificare se la scarsa motilità vengsa riconfermata da un altro esame e se ci siano infezioni delle vie seminali (spermiocoltura ed antibiogramma)
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 835XXX

Iscritto dal 2005
Grazie Dottore per la sua celere risposta.
Ho già provveduto a contattare un andrologo il quale mi ha prescritto degli esami:
- spermiogramma e spermiocoltura
- ecocolordopler venoso scrotale
- ecografia prostratica e vescicolare transrettale
- esami ormonale e PSA
- esame urine e urinocoltura
Grazie ancora.