Utente 341XXX
Buonasera dottori. Negli ultimi anni ho avuto svariati problemi di salute. Alla fine ho dovuto prendere per 3/4 anni psicofarmaci vari: EN, Trittico, Lexotan, Mirtazapina e, cambiandoli spesso poiché avevano sempre effetti collaterali che ritengo un po' pesanti da sopportare, Risperdal, Seroquel, Abilify ed infine Xeplyon iniezioni poiché rifiutavo sempre di prendere le pastiglie. Questi antipsicotici, in particolare, hanno avuto un effetto negativo sul mio apparato genitale:
1.i miei testicoli, una volta parecchio turgidi sono diventati in brevissimo tempo molto molli, la sacca scrotale sembrava come svuotata, dall'essere uniforme e turgida è divenuta molle.
2.lentamente le dimensioni del mio pene si sono ridotte di 5 cm di lunghezza in erezione e anche come larghezza il mio membro si è ridotto parecchio.
3.la durata della mia erezione prima dell'eiaculazione è molto più breve rispetto ad un tempo, prima a volte era assai lunga, ora spesso dura solo pochi minuti, a volte nemmeno due.
Quello che volevo sapere è se effettivamente ciò è solo un effetto collaterale degli psicofarmaci o se potrebbe esserci qualcos'altro. In ogni caso: pensate possano essere solo effetti temporanei o sono "condannato" a questa specie di ipersensibilità/disfunzione erettile per tutta la vita?!?
Voglio aggiungere che fino a 6/7 anni fa ero più magro e il mio pene era più lungo e largo anche quando a riposo, poi ricordo distintamente che una sera lo sentii letteralmente ritirarsi e da allora quando è a riposo è, ahimé, davvero piccolo.
(prima almeno mi tiravo su quando in erezione era comunque ancora funzionante).
Infine ho un dubbio che mi frulla in testa: presumo che anni fa fumai uno spinello di erba mescolato a chissà quale sostanza che mi fece davvero male, difatti non appena accesi quel dannato spinello sentii un fortissimo e lancinante dolore ai testicoli, mi sembrò quasi che dovessero "esplodere", ma per fortuna ciò non successe.
Non so di per certo cosa causò quel dolore, ma vi assicuro che fu terribile. Non ricordo nemmeno se successe prima o dopo che il mio pene si "ritirasse".
Ora mi sento un castrato, un impotente ed un sotto-dotato. Ho 26 anni, non faccio più sesso da anni ed anni, almeno prima mi potevo masturbare con frequenza e stavo lì anche tanto, tanto tempo. Ormai non mi è rimasto manco più quello. Non so proprio cosa fare. Vorrei rispondeste a queste mie domande e provaste a darmi una risposta.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,sinteticamente,le dico che la terapia in corso non ha alcun effetto sul volume e consistenza dei testicoli e del pene.Entrambi sono penalizzati dal sovrappeso.La fisiologia della funzione sessuale non puo' non risentire del disagio psichiatrico e,quindi,migliorando psichicamente,migliorera' sessualmente.Auguri di buona Pasqua.
[#2] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Va bene, grazie della sua risposta. Spero sia davvero come dice lei. Auguri di buona Pasqua anche a lei.