Utente 324XXX
Buongiorno gentili dottori, sono un ragazzo di 21 anni, soffro di attacchi di panico da 1 anno, oggi volevo spiegarvi il mio problema. Da ieri sera avverto una stanchezza fino a questa mattina con dolori al quanto forti sparsi torace, alla schiena alta compreso scapole e spalle, un forte dolore alle braccia con dolori alle mascelle. Tutto è iniziato da un dolore abbastanza forte alle mascelle, poi piano piano alle braccia e fitte al torace fino alla schiena, con leggeri fastidi di stomaco. Stamattina ho ancora i sintomi da me descritti e la mia fobia è quella di un'ischemia cardiaca, anche sé feci un'ECO ed ECG al cuore tutto negativo e mi mandarono a casa. Aspetto una vostra risposta per qualche consiglio, perché mi sento disorientato.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'unico consiglio che posso darle e di rivolgersi ad uno psichiatra e non a noi cardiologi. Le sue "fobie" vanno curate adeguatamente, ma non sul versante cardiologico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dott. Rillo,

Secondo me questa volta non è l'ansia a generare tutto questo, ho avvertito sintomi diversi e più intensi che durano fino ad oggi... Non so che fare.

Cordialità.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se vuole un consiglio non stabilisca lei se è l'ansia o meno....sicuramente non è il suo cuore a crearle questi sintomi e qualunque ne sia la causa è l'ansia che li amplifica....Tenga presente che di sintomi che non esprimono una vera e propria patologia ce ne sono tanti e tante persone li avvertono sensa pensare di avere problemi di ischemia cardiaca...ma nel suo caso !!!!!!!!
[#4] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dott. Rillo,

La ringrazio per la sua pazienza, ma io vorrei capire una cosa: Come posso distinguere un dolore di origine ansiosa ad un dolore di origine cardiaca? Se mi potrebbe aiutare con questa domanda almeno per riconoscere che mi stia venendo un attacco di panico e tranquillizzarmi sapendo che non è preoccupante. Aspetto con ANSIA una sua risposta. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Come le ho già detto non può essere lei a distinguere le due cose....Solo un medico può stabilirlo e questo è già stato stabilito...Lei non ha una sintomatologia da ischemia cardiaca...ha soli 20 anni e questo giocherà a suo favore ancora per molto tempo, ma non "tiri troppo la corda"....L'ansia patologica, come nel suo caso, può essere responsabile di somatizzazioni e portare a problemi di vario tipo (finanche alla cardiopatia ischemica acuta).....da buon intenditor...
saluti
[#6] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dott. Rillo,

La ringrazio per la rapida risposta. Il fatto che mi "terrorizza" sarebbe non riuscire a battere l'ansia fino a morire di un'ischemia cardiaca, perché i sintomi che avverto "oggi" e cioè i dolori oppressivi al torace, alle braccia, alla schiena, allo stomaco, giramento di testa, sudorazione, tachicardia fiato corto, mi fanno preoccupare che in futuro potrebbe succedere per davvero. Ma la mia paura devo spiegarla ad uno specialista in Psicologia e non a lei, quindi le scrivo grazie di avermi aiutato, anche online. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore, sono ritornato e stamattina mentre stavo nel letto ho sentito dei dolori al petto abbastanza forti, prendeva il lato a sinistra e a destra ma soprattutto al centro, con dolori improvvisi allo stomaco e al braccio sx e tachicardia. I dolori sono durati circa una ventina di minuti, forse mezzo'ora è questo mi ha spaventato credendo di morire. Ora sono scomparsi e ho paura che quei sintomi fossero di origine cardiologica. Aspetto una sua risposta.

Cordialità.
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ci risiamo...
guardi, nel suo interesse, spero solo che lei abbia contatto uno psicologo.... se lo ha fatto gli dia tutto il tempo necessario per aiutarla (e non sono solo giorni). Differentemente la pregherei di non continuare in questo inutile ping pong di domande e risposte perchè la mia opinione l'ho ampiamente espressa e in maniera chiara.
Saluti
[#9] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi sé rimetto in ballo questo consulto ma da 30 min. Avverto dei forti dolori al centro e ai lati dello sterno, a volte il dolore aumenta nel movimento a volte quando mi muovo non sento niente e quando dono fermo si ripresenta. In questo momento non sto avendo un attacco di panico, dato che capisco come avviene, infatti per questi dolori non avverto allarme eccessiva ma solo PREOCCUPANTE.

Cordialità