Utente 267XXX
Salve cari dottori.

Vorrei presentare brevemente il mio caso.

Un mese fa vado da un urologo che mi consiglia di fare un day hospital perchè

avevo la prostata infiammata , e nel contempo mi fa fare una cura con unidrox e

topster.

Faccio uno spermiogramma , risultato pessimo "oligospermia , astenospermia

teratozoospermia.

Le prime due moderate , l'ultima severa. Voleva operarmi il varicocele di 2

grado.

Non mi fidai però molto perchè leggo che prostata infiammata e cura coi due

farmaci possono alterare l'esame del seme.

Ciò confermato anche da un dottore di questo sito .

Vado da un bravissimo andrologo di napoli che mi dice di ripetere lo

spermiogramma al vecchio policlinico e poi nel caso iniziare una cura con gonalf .

Oggi ritiro l'esame del seme : tutto nella norma.LIQUIDO SEMINALE NELLA

NORMA .

Ma la cosa che richiama la mia attenzione riguarda il numero di spermatozoi per

millilitro .

Nell'esame del 1 marzo 7.2 milioni per millilitro ( 13 milioni totali )
In quello del 15 aprile 45 milioni per millilitro.(135 milioni totali.

Il numero degli spermatozoi è aumentato del 1000 % .

La mia domanda è : è possibile che ci sia una differenza tra il primo ed il secondo

così marcata ???

La prossima settimana andrò dal mio andrologo di cui mi fido ciecamente , però

essendo una persona un po emotiva , non riesco a capacitarmi di questa differenza

così netta.

Gli altri valori sono tutti ottimi :

nel primo test 71% immobili nel secondo 40 % immobili
nel primo 29% mobili ( pr e np ) nel secondo 60 % ( di cui 40 pr )
nel primo forme normali ( 3% ) nel secondo forma normali (15 % ).

Concludo dicendo che il primo test lo feci in una struttura diversa dal secondo , che

è stato fatto al vecchio policlinico di napoli , sul test c'è scritto ESAME

MORFOLOGICO SECONDO KRUGER. Nel primo test invece non viene

menzionato il metodo di analisi .

Buona giornata a tutti.



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se si fida ciecamente del suo andrologo,non vedo perché debba perdersi dietro a numero e percentuali che sono soggette a variabili legate alla perizia dell'esaminatore,alle metodiche utilizzate,nonché a fattori intrinseci.L'esame del liquido seminale non offre indicazioni biologiche,bensì solo statistiche circa il potenziale di fertilità di un maschio.Cordialità.