Utente 190XXX
Buonasera,mia moglie da circa 8 anni e' in cura x ipertensione arteriosa con i seguenti farmaci:karvezide 300 1past+mebivolo 5mg 1past al giorno.A seguito di soventi valori leggermente aumentati il medico di famiglia ha sostituito il karvezide con bivis 20mg.
Dopo 3gg di cura mia moglie alcuni sintomi:riduzione urina,leggera emicrania e un po' di stanchezza.Il nostro medico purtroppo e' in ferie quindi pur consapevole che non potete dare diagnosi gradirei se possibile un vostro parere in merito anche sul cambio di farmaco.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede, sua moglie e' stata dapprima trattata co n Kerveazide a dosaggi elevati, ed il farmaco contiene un diuretico (cosa peraltro molto contestabile da parte mia).
E' chiaro che la signora non bevesse 1,5 - 2 litri di acqua al giorno non potrebbe avere il flusso di urina che era abituata ad avere, a costo di problemi renali non indifferenti .
La leggera emicrania e' legata al fatto che il Bivis contiene amlodipina che e' un vasodilatatore e che può' creare una modesta emicrania che poi scompare con la prosecuzione della terapia.
Faccia eliminare il sale aggiunto nella dieta alla signora e la faccia bere circa due litri di acqua al di, che e' esattamente l'opposto di somministrare diuretici.
Cordialita'
cecchini