Utente 190XXX
Buonasera,mia moglie da circa 8 anni e' in cura x ipertensione arteriosa con i seguenti farmaci:karvezide 300 1past+mebivolo 5mg 1past al giorno.A seguito di soventi valori leggermente aumentati il medico di famiglia ha sostituito il karvezide con bivis 20mg.
Dopo 3gg di cura mia moglie alcuni sintomi:riduzione urina,leggera emicrania e un po' di stanchezza.Il nostro medico purtroppo e' in ferie quindi pur consapevole che non potete dare diagnosi gradirei se possibile un vostro parere in merito anche sul cambio di farmaco.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede, sua moglie e' stata dapprima trattata co n Kerveazide a dosaggi elevati, ed il farmaco contiene un diuretico (cosa peraltro molto contestabile da parte mia).
E' chiaro che la signora non bevesse 1,5 - 2 litri di acqua al giorno non potrebbe avere il flusso di urina che era abituata ad avere, a costo di problemi renali non indifferenti .
La leggera emicrania e' legata al fatto che il Bivis contiene amlodipina che e' un vasodilatatore e che può' creare una modesta emicrania che poi scompare con la prosecuzione della terapia.
Faccia eliminare il sale aggiunto nella dieta alla signora e la faccia bere circa due litri di acqua al di, che e' esattamente l'opposto di somministrare diuretici.
Cordialita'
cecchini